Cerca nel quotidiano:

Condividi:

A Chiara e Jacopo le borse di studio in memoria di Carlo Azeglio Ciampi

Giovedì 8 Dicembre 2022 — 12:40

I due studenti del Liceo classico Niccolini - Palli si sono aggiudicati il primo posto a pari merito e hanno ottenuto una "borsa" di 200 euro. Medaglia d'argento per Lorenzo D'Onghia

di Giulia Bellaveglia

Chiara Fraschi e Jacopo Tarrini vincono le borse di studio dedicate alla memoria di Carlo Azeglio Ciampi, promosse dall’Associazione Aurili pro liceo classico. Ad applaudirli, un’aula magna gremita tra studenti, insegnanti e genitori, impazienti di conoscere i nomi dei premiati. I giovanissimi alunni della 1°A (Tarrini) e della 1°B (Fraschi) ad indirizzo classico dell’Isis Niccolini – Palli si sono “sfidati” nella produzione di un elaborato scritto sulla base della seguente traccia: “Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. Ognuno col suo talento, scrive lo scrittore Paulo Coelho. Alcuni, come lui, affermano che si debba sognare e lottare perché i desideri si realizzino. Altri, al contrario, sostengono che nella vita sia meglio essere concreti e lasciare nel cassetto i propri sogni per evitare perdite di tempo e delusioni. Scrivi una lettera, esponendo le tue idee in proposito a un amico che la pensa diversamente da te, cercando di fargli capire perché, secondo te, si sbaglia”. “Sono grato a questa scuola e all’Associazione Aurili per la loro delicatezza nell’aver voluto costituire delle borse di studio nel ricordo di mio padre – dice Claudio Ciampi – Venire a consegnarle per me è un onore e un piacere. Dei temi di grandi profondità, lavori che molti di noi adulti non sapremmo scrivere”. A vincere il secondo premio è stato invece Lorenzo D’Onghia della 1°A. “La quinta edizione di un evento che ogni anno regala sempre più soddisfazioni – aggiunge Gianfranco Porrà, presidente dell’Associazione Aurili – Gli elaborati erano talmente belli che abbiamo necessariamente dovuto aggiungere un secondo premio. Questi ragazzi sono bravi, svegli, intelligenti, molto più di quanto noi lo eravamo alla loro età”. La cerimonia è stata anche l’occasione per consegnare una targa di riconoscimento alla professoressa di matematica Monica Lucchesi, attualmente in pensione, “per il brillante servizio scolastico nei 38 anni in cui ha insegnato al Liceo Classico”. “Negli anni ‘70 si sceglieva il liceo scientifico se si amavano le materie scientifiche e il classico se si amavano quelle umanistiche – commenta – Quando sono arrivata qui come insegnante non mi sono infatti stupita più di tanto se gli studenti mi dicevano di capire poco la matematica. Allora ho fatto il possibile per farli capire che la matematica non è solo calcoli e teoremi, ma una filosofia. E molti che sono partiti male sono migliorati, arrivando addirittura a scegliere materie scientifiche all’università. Successivamente sono persino venuti a trovarmi e a dirmi Grazie di avermi fatto capire qualcosa in matematica. Una bella soddisfazione”. A conclusione della manifestazione, a cui hanno preso parte anche la preside Teresa Cini e l’assessore alla cultura Simone Lenzi, Anna Biagi (100 con lode), Olga Bonventre (100), Elisa Matilde Pagni (100 con lode) ed Edoardo Parello sono stati omaggiati di alcuni doni per il bel successo ottenuto all’esame di stato 2022. Questi i nomi di tutti gli altri partecipanti alle “Borse di studio Carlo Azeglio Ciampi 2022”: Viola Bacci, Nicola Bernardi, Maria Casolaro, Sebastiano Falcitelli, Riccardo Galleni, Martina La Rocca, Lamberto Porciatti, Francesca Roatta, Ambra Rolla, Sara Rossi, Arianna Vigoni, Elisabetta Vulcano (1°A) e Ginevra Salvadorini (1°B).

Condividi:

Riproduzione riservata ©