Cerca nel quotidiano:


Al Cecioni nasce il BES, per una scuola paritaria

Un gruppo di genitori ha costituito il comitato dei genitori degli alunni e alunne BES (Bisogni Educativi Speciali) del Cecioni: "Vogliamo una partnership educativa tra famiglia e scuola"

Domenica 18 Settembre 2016 — 09:35

Mediagallery

Il 5 settembre, alle 21, si sono riuniti un gruppo di genitori ed hanno costituito il Comitato spontaneo dei genitori degli alunni e alunne BES del Liceo F. Cecioni di Livorno. I fondatori nonché ideatori del Comitato sono Marco Mibelli; Cristina Cerrai, Roberta D’Echabur, genitori di alunni/e DSA (dislessici), gli aderenti e sostenitori (30 circa) sono sempre genitori di ragazzi con BES (Bisogni Educativi Speciali) di vario genere, comprendenti soggetti diversamente abili. “Visto che la Costituzione assegna ai genitori e alla scuola il compito di istruire ed educare – scrive il comitato – abbiamo ritenuto opportuno per la crescita e lo sviluppo degli alunni/e creare una partnership educativa tra famiglia e scuola fondata sulla condivisione dei valori e su una fattiva collaborazione, nel rispetto reciproco delle competenze”. Infatti anche nelle linee di indirizzo MIUR Partecipazione dei genitori e corresponsabilità educativa è specificamente riconosciuto che il protagonismo attivo delle famiglie è ormai un dato acquisito dalle politiche scolastiche ed entrato nell’apparato concettuale della cultura delle scuole. “Pertanto – proseguono i genitori – è stato deciso di fondare questo gruppo di lavoro con lo scopo principale di collaborare con impegno alla soluzione dei problemi di inclusione, disagio e svantaggio scolastico di tutti quei soggetti portatori di un bisogno educativo speciale, promuovendo un paritario diritto allo studio mediante l’eliminazione di ogni eventuale ostacolo che possa rappresentare una forma di discriminazione, assicurando il rispetto delle norme in materia previste dal nostro ordinamento”. La presidente, avv. Cristina Cerrai, ha già formulato ed inoltrato alla Dirigenza del Liceo Cecioni, in occasione dell’inizio dell’anno scolastico 20016/17,  proposte da sottoporre al Collegio dei Docenti, Consiglio d’Istituto. Inoltre il nostro scopo è anche quello di organizzare e promuovere iniziative di formazione e di aggregazione, contribuire a sensibilizzare e informare gli adulti della scuola (genitori ed insegnanti) e all’esterno, promuovendo formazione e/o sensibilizzazione nei diversi ambiti di intervento ma soprattutto collaborare  con il corpo docenti, al fine di individuare strategie di intervento unitarie per gli alunni e alunne BES e che accomunino tutti gli adulti che sostengono un portatore/trice  BES. Il Comitato è aperto ai genitori dei ragazzi BES e a tutte le persone che sono interessate ad eliminare ogni forma di discriminazione. E vuole essere uno spazio di confronto costruttivo sulle problematiche che i ragazzi possono incontrare, cercare soluzioni, divulgare normativa e buone pratiche, nonché rappresentare un punto di riferimento informativo per i genitori dei ragazzi già certificati o per coloro che hanno iniziato un percorso di accertamento. Come sostenuto dai Vicepresidenti Marco Mibelli, Anna Cuomo e Roberta D’Echabur, il Comitato si propone di “allargare i propri confini scolastici” anche ad altre scuole oltre al Liceo Cecioni, essendo uno strumento di sostegno per molte realtà che altrimenti non sono supportate, per cui coloro che sono interessati il Comitato ha una pagina Facebook sulla quale è possibile seguire le attività e una mail: [email protected], mentre il numero di 333 – 19.47.483 è attivo tutti i pomeriggi esclusi sabato e domenica.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb

Nuova apertura? Cambio sede? Lancio prodotto? Visibilità di 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivo https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure co[email protected]


1 commento

 
  1. # Silvia maffei

    lodevole iniziativa!