Cerca nel quotidiano:


Al Museo si parla dei “quasicristalli” extraterrestri

Al Museo di Storia naturale del Mediterraneo il professor Luca Bindi terrà una conferenza sui quasicristalli, solidi di origine extraterrestre da lui scoperti in un meteorite

Mercoledì 16 Gennaio 2019 — 08:20

Mediagallery

Giovedì 17 gennaio, dalle 11 alle 13, al Museo di Storia naturale del Mediterraneo, il professor Luca Bindi, esperto di mineralogia e petrografia (Università degli Studi di Firenze), terrà una conferenza sui quasicristalli, solidi di origine extraterrestre da lui scoperti in un meteorite. Per questa scoperta è stato insignito del Premio Nazionale dal Presidente della Repubblica, assegnato dall’Accademia dei Lincei nel marzo 2017 e del premio Aspen per la collaborazione e la ricerca scientifica tra Italia e Stati Uniti nell’ottobre del 2018

Bindi, oltre a 200 pubblicazioni su riviste internazionali, ha contribuito alla scoperta di 47 nuove specie mineralogiche. Tra queste spicca, per essere stata citata come determinante nella citazione di conferimento del Premio Nobel per la Chimica 2011 all’israeliano Dan Schechtman, quella della icosaedrite, primo quasicristallo naturale, rinvenuta in grani micrometrici nella meteorite di Katyrka, nella montagne Koryak, penisola di Kamchatka, Russia.

L’evento è organizzato dall’ANISN (Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali) sezione di Livorno nell’ambito del progetto “Incontro con gli scienziati” rivolto a studenti della Scuola Secondaria Superiore  e ai docenti soci.

Riproduzione riservata ©