Cerca nel quotidiano:


Al Vespucci si ricorda l’accordo per l’Antartide

Venerdì 25 Novembre 2016 — 18:22

Mediagallery

Il primo dicembre 1959 , 12 paesi firmavano un accordo per rendere l’Antartide un luogo speciale, da proteggere e da dedicare interamente alla ricerca scientifica. Nasceva così  il Trattato Antartico, che oggi conta 50 paesi fra i quali anche l’Italia. E’ basato su 14 articoli che  impediscono ai paesi di arrogare qualunque diritto di sovranità sui territori di questo continente e di sfruttare le sue risorse per fini economici.
Molte  organizzazioni internazionali, istituzionali e non, celebreranno questa giornata con diverse iniziative culturali edivulgative.
Su spinta della professoressa Marianna Daniele, che da anni porta avanti la sua opera di divulgazione scientifica non solo fra gli studenti dell’istituto ma anche presso altri istituti scolastici regionali e nazionali, gli studenti dell’Istituto Vespucci daranno una semplice e partecipata testimonianza alla giornata mondiale, con il lancio di un palloncino bianco alle ore 8,20 dalla sede centrale di via Chiarini – palloncino, che rappresenta l’appartenenza alla grande comunità di studenti, insegnanti e ricercatori impegnati nello studio e nella ricerca scientifica sull’Antartide.
Il 1 dicembre segnerà anche l’inizio della terza edizione del Progetto Scopriamo l’Antartide.

Riproduzione riservata ©