Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Alla primaria Campana il primo “Climate Forum”

Venerdì 27 Maggio 2022 — 17:26

Il 27 maggio si è svolta una giornata dedicata alla sensibilizzazione e alla diffusione di buone pratiche per contrastare i rischi dei cambiamenti climatici. La dirigente Semplici: "Una splendida giornata sulla sostenibilità ambientale"

L’ Istituto Comprensivo Micheli-Bolognesi ha realizzato il primo “Climate Forum: i fanciulli della terra” in collaborazione con il Comune di Livorno, Asa SpA Livorno, Aamps SpA , Slow Food Livorno, Lega Navale Italiana-Livorno, Rete europea degli Ambasciatori per il clima: European Climate Pact Ambassadors, evento che rientra tra gli appuntamenti del mese di maggio della Conferenza sul futuro dell’Europa. Il 27 maggio si è infatti svolta, nel giardino della scuola primaria Campana, una giornata interamente dedicata alla sensibilizzazione e alla diffusione di buone pratiche per contrastare i rischi dei cambiamenti climatici in atto sul nostro pianeta, come previsto dal Green Deal europeo che mira a rendere l’Europa climaticamente neutra entro il 2050.
Il contest è stato aperto da un momento musicale offerto dagli alunni dell’indirizzo musicale della scuola media Fermi, ed ha previsto:

– la mattina dalle 11,00 alle 13,00 una tavola rotonda cui hanno partecipato l’Assessora all’ambiente Cepparello, il Presidente di ASA dottor Taddia, l’Amministratore unico di AAMPS dottor Raphel Rossi, il presidnete della Lega navale Col. Fabrizio Monacci e Dario Canaccini di Slow Food, l’ambasciatrice europea per il clima Patrizia Bitetti, docente della scuola primaria Campana, altri docenti dell’istituto comprensivo, oltre, e soprattutto, ai Fanciulli della terra che si erano preparati per partecipare da protagonisti alla giornata.

La tavola rotonda, seguita in diretta Streaming Facebook Live e sulla piattaforma della Commissione Europea Conferenza sul Futuro dell’Europa, ha offerto a tutti i bambini, in presenza e collegati on line dalle proprie aule a Livorno, in Italia ed addirittura in Perù, la possibilità di partecipare e riflettere sul problema dell’inquinamento e dei rischi dei cambiamenti climatici, sulla mobilità sostenibile, il riuso e l’economia circolare, la raccolta differenziata, il risparmio energetico, l’importanza dell’acqua e del cibo km 0.

–  durante tutta la giornata: laboratori artistici ed artigianali, laboratori di educazione allo sviluppo sostenibile, esposizioni dei lavori realizzati dagli alunni ed alunne, laboratori sul risparmio energetico grazie all’utilizzo dell’energia solare. Ai laboratori nel pomeriggio hanno partecipato anche i bambini e le bambine della Scuola infanzia Pippicalzelunghe

Importante è stato anche il coinvolgimento dei “genitori circolari” che hanno realizzato l’Angolo del Riciclo e del Riuso. “Una splendida giornata sulla sostenibilità ambientale – afferma la Dirigente scolastica Cecilia Semplici – che conclude il particolare impegno della scuola nell’educazione agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e rappresenta un primo passo verso il raggiungimento di obiettivi di sviluppo sostenibile grazie alla rete di collaborazioni e dialogo territoriale e interistituzionale. Si ringrazia tutti per la preziosa collaborazione”. Tutte le classi che hanno partecipato al Climate forum sono state invitate a svolgere un’attività di misurazione dell’impronta ecologica, cioè sugli stili di vita delle famiglie che lasciano un segno su questa nostra terra: i dati raccolti rientreranno in un percorso di ricerca statistica svolto dagli alunni ed alunne del nostro Istituto.
Al link: https://futureu.europa.eu/processes/GreenDeal/f/2/meetings/161074?locale=i l’evento può essere visualizzato l’evento.

Condividi:

Riproduzione riservata ©