Cerca nel quotidiano:


Amico Bus 2021, presentata la fase finale del progetto didattico-educativo

Sono state 6 le classi coinvolte per un totale di 135 tra bambini e ragazzi promosso da Ctt Nord. Il presidente Di Rocca: "Quest'anno l’iniziativa assume anche un valore simbolico"

Lunedì 31 Maggio 2021 — 16:29

di Lorenzo Evola

Presentata lunedì 31 maggio, alla pensilina di attesa del bus sul viale Italia nei pressi della Terrazza Mascagni, la fase conclusiva di Amico Bus (foto Amore Bianco), progetto didattico-educativo promosso da Ctt Nord e realizzato da Coop. Itinera, Cred, Il Satellite del Comune di Livorno e Ufficio Scolastico Provinciale. L’iniziativa mira ad incentivare l’uso dei mezzi pubblici da parte dei più giovani, fornire gli strumenti per imparare a muoversi in autonomia e a favorire l’immagine del bus come spazio di incontro, socializzazione, relazione, non solo come mezzo di trasporto. Il viaggio in bus rappresenta inoltre un’occasione per acquisire maggiore consapevolezza del valore storico-artistico e turistico della città poiché è possibile osservare luoghi, palazzi storici e monumenti che spesso si incontrano senza conoscerne la storia ed il valore. Nonostante la difficile situazione legata alla pandemia ai ragazzi è stato proposto un percorso educativo-coordinato da Silvia Michelucci e Ambra Fiorini della Coop. Itinera svolto sia in aula che a distanza tramite collegamento su Google Meet. Sono state 6 le classi coinvolte (le classi II P e I E delle scuole secondarie di primo grado G.Borsi, le classi V A e V B delle scuole primarie Puccini dell’Istituto comprensivo “Micheli Bolognesi”, la classe V B del Circolo didattico Benci, la classe V C delle scuole primarie Thouar dell’Istituto Comprensivo Don Angeli) per un totale di 135 tra bambini e ragazzi impegnati nel progetto. Ogni classe ha partecipato a 3 incontri finalizzati a presentare l’organizzazione del trasporto urbano, le regole e le modalità per muoversi in autonomia con i mezzi pubblici e la possibilità di incontrarsi e di conoscere meglio il nostro territorio. Negli incontri successivi è stata analizzata la linea urbana LAM BLU che dalla stazione arriva fino a Miramare, toccando alcuni dei luoghi più simbolici di Livorno sui quali è stato realizzato un approfondimento storico attraverso disegni ed elaborazioni grafiche che verranno posizionati lungo le pensiline presenti lungo le fermate della linea LAM BLU, come strumento di informazione turistica. “Questa è un’esperienza che si rinnova anno per anno e che nasce grazie alle idee di questi ragazzi – ha spiegato Filippo Di Rocca, presidente di Ctt Nord – L’iniziativa non ha solo una valenza formativa ma assume oggi anche un valore simbolico di ritrovato ottimismo e di fondata speranza per un graduale ritorno alla normalità. Mi auguro che il bus venga usato sempre di più da giovani e bambini”. “Promuovere l’uso del mezzo pubblico partendo dai più giovani è fondamentale per andare verso una mobilità davvero sostenibile – ha detto l’assessore alla mobilità Giovanna Cepparello – A Livorno l’uso dell’autobus è ancora troppo limitato e dobbiamo partire proprio dalla comunicazione per promuoverlo. Ringrazio CTT Nord per questa iniziativa che piace ai bambini e fa bene alla città”. “Il fatto – ha detto la Referente Territoriale E.F dell’Ufficio Scolastico Provinciale Luigina Fabiani – di aver creato un viaggio virtuale della LAM BLU dalla stazione al lungomare per far vedere ai bambini i luoghi più importanti di Livorno, rafforzando così il senso di appartenenza dei giovani alla nostra città e al suo tessuto storico-culturale, lo ritengo di vitale importanza. Come ufficio scolastico e a nome di Andrea Simonetti (dirigente Ufficio Scolastico di Livorno) tengo a ringraziare i dirigenti e i docenti scolastici coinvolti nel progetto, oltre a Ctt Nord da sempre vicina agli studenti delle scuole del nostro territorio”.

Erano presenti oltre alle delegazioni degli studenti e degli insegnanti anche: Riccardo Nannipieri responsabile della Comunicazione di Ctt Nord; Letizia Vai Responsabile Ufficio Servizi Scolastici Integrati CRED e CIAF; Cecilia Testa dell’Ufficio CRED; Michela Vianelli per la Coop. Itinera; Simonetta Garzelli per Scorpio Pubblicità che ha curato la stampa e la collocazione dei pannelli.

Riproduzione riservata ©