Cerca nel quotidiano:


Asili nido, l’elenco degli assegnatari di un posto per l’anno 2019/20

I genitori/tutori legali dei bambini devono formalmente accettare il posto assegnato acquisendo l’attestato di ammissione dalle ore 9 di lunedì 24 alle ore 13 di venerdì 28 giugno 2019

lunedì 24 Giugno 2019 10:52

Mediagallery

Lunedì 24 giugno è stato pubblicato, secondo l’ordine numerico delle domande e distinte per fasce di età (Piccoli, Medi, Grandi), l’elenco dei bambini assegnatari di un posto in un servizio educativo 0/3 (Nido o Spazio gioco) per l’anno 2019/20 (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare il pdf con l’elenco degli assegnatari e i non assegnatari al 24 giugno 2019). Questo elenco – in cui non appare il nome dei bambini, sostituito dal numero di domanda (riportato nella copia della stessa che ogni genitore ha potuto scaricare quando ha presentato domanda on line) – riassume i passaggi del procedimento riportando, per ogni domanda accolta, l’eventuale condizione di “fuori graduatoria” (FG) riconosciuta o il punteggio provvisorio (pubblicato con la Lista dei Richiedenti) e poi il punteggio definitivo (attribuito a seguito di controlli e riesami), altre priorità riconosciute e le preferenze di sede espresse nella domanda. I genitori/tutori legali dei bambini devono formalmente accettare il posto assegnato acquisendo l’attestato di ammissione dalle ore 9 di lunedì 24 alle ore 13 di venerdì 28 giugno 2019.

Dati – Le domande di prima/nuova iscrizione complessivamente presentate per l’anno educativo 2019/20 sono state n.762 (+ n.20 rispetto al 2018/19) di cui n.3 non accolte per incompleta compilazione e mancata sottoscrizione ; alle domande di prima/nuova iscrizione si aggiungono quelle delle “conferme” , ovvero dei bambini già frequentanti nell’anno educativo 2017/18 che sono complessivamente n.398 (in totale quindi l’accesso ai servizi educativi è richiesto per 1.160 bambini).

Delle n.759 domande di prima/nuova iscrizione accolte:

  • n. 206 riguardano bambini nati dal 1° Settembre 2018 al 24 Maggio 2019 (Fascia Piccoli)
  • n. 265 riguardano bambini nati dal 1° Gennaio al 31 Agosto 2018 (Fascia Medi)
  • n. 288 riguardano bambini nati dal 1° Gennaio al 31 Dicembre 2017 (Fascia Grandi)
Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Viva M5S

    Con il reddito di cittadinanza ho punteggio max e retta di 50€/mese.
    Grazie Movimento!

    1. # Ottimoeabbondante

      Grande! Io invece che lavoro dalla mattina alla sera in fabbrica non ci siano rientrato e pagherò 700 euro di asilo privato + baby sitter!! In più te magari hai anche la casa popolare e io pago 700 euro di mutuo e 150 di condominio. Quindi fatti i conti fra me e te sono 850 casa + 700 asilo + 300 di baby sitter (ovviamente te non ne hai bisogno) che fa 1850 + te prendi in più 800 di reddito di cittadinanza e fa 2650 € mentre io pago anche un botto di tasse per mantenerti.
      Pensa te che c…e sono…
      Grazie Movimento!!

      1. # Cinzia antonelli

        Bravo!..concordo appieno…e noi stessa situazione ..a differenza che ho dovuto chiedere il part-time….

    2. # luca

      poi un brontolà se ti mandano a quel paese!!!

    3. # Michela

      €50
      Non è certo il massimo !Guarda le rette massime quanto sono per non pagare niente di retta non devi avere niente lavoro casa auto e scooter sopra il 124cc meglio €50 che il bambino a casa che non socializza e tu che non potrai cercarti un lavoro comunque c’è chi paga le rette anche per chi non le paga ….. Dammi retta io al tuo posto sarei stata zitta.

    4. # Alessio

      Per curiosità, a quanto ammonta il reddito di cittadinanza? Perchè io non mi vanterei di campare (dover fare la spesa, sfamare i figli e pagare le bollette) solo con quello…
      Io pagherò sulle 100€ l asilo ma almeno si lavora in 2 ed in totale si guadagna più di 2000€….
      Grazie Renzi delle 80€ non lo dice nessuno però?

    5. # Marione

      Il Movimento Cinque Stelle ha promosso una campagna elettorale con promesse non sostenibili, anzi irrealizzabili. Ecco il perché della disfatta alle elezioni comunali, ed a questo punto credo che presto scomparirà. Asili, Case Popolari, etc. erano temi importanti ma i livornesi non credono più alle favole….

  2. # Valerio

    Fidati chi prende il reddito di cittadinanza è messo moooolto peggio di te!!…..pensiamo che sia un premio in realtà è per quelli che vanno a fare la spesa con la calcolatrice!!!…. ma gli italiani non l’hanno ancora capito.

    1. # Alessandro

      Non è il massimo avere il reddito di cittadinanza ma una buona parte ci marcia,ci sono persone che hanno attività a nome di altri e risultano nulla tenenti ho chi lavora in nero e magari ha chiuso ditta per non pagare le tasse in Italia c’è troppa burocrazia .

      1. # furbetti

        Non credo che valga la pena rischiare una denuncia penale perchè la segnalazione può essere anche anonima !

  3. # marco

    Il commento sul reddito di cittadinanza secondo me è fuori luogo.Anche io non sono rientrato, ma è giusto prendersela solo ed esclusivamente con chi dal 1950 in poi ha governato questo paese.Siamo rimasti ai tempi in cui la donna rimaneva a casa ad accudire i figli oppure uno stuolo di nonni pronti ad allevare fino all’età scolastica.Dovrebbe esserci tanti servizi per mettere alle famiglie di crescere e non affidarsi a un sistema che c’era dopo la seconda guerra mondiale.Come potremmo fare più figli con questo ragionamento e stato di fatto??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.