Cerca nel quotidiano:


Centro Affidi, si conclude il Progetto Accoglienza

Iniziativa con Liceo Cecioni, Università di Firenze e CTT Nord. Gli elaborati grafici realizzati dagli studenti sono affissi in città alle pensiline delle fermate dei bus

Sabato 30 Ottobre 2021 — 12:42

Mediagallery

Nella società odierna permangono una serie di antiche convinzioni e pregiudizi che finiscono con l’ostacolare la comprensione e la diffusione dell’istituto dell’affido familiare. L’atteggiamento di negazione dei valori di solidarietà, accoglienza e inclusione può diffondersi in egual misura anche tra i minori, contrastando con la loro naturale tendenza ad essere accoglienti e disponibili nei confronti dei coetanei e dei minori in difficoltà. Per favorire tra le nuove generazioni una cultura di accoglienza, attenzione e rispetto per gli altri, il Centro Affidi del Comune di Livorno, il Liceo Cecioni, l’Università degli Studi di Firenze e la Compagnia Toscana Trasporti CTT Nord hanno portato avanti dal 2019 un progetto di sensibilizzazione nelle scuole sui temi dell’affido. Sono state coinvolte due classi del Cecioni, una dell’indirizzo artistico e una dell’indirizzo di scienze umane, con l’utilizzo di strumenti interattivi, visione di film e video, ascolto di testimonianze sul tema. A causa della pandemia il progetto ha subito un’inevitabile sospensione nel marzo 2020 per poi essere ripreso, con varie difficoltà comunque superate, nel 2021.

Adesso il percorso è giunto alla fase conclusiva. Per condividerne i risultati con la cittadinanza, gli studenti hanno realizzato elaborati grafici, con i quali sono stati realizzati manifesti che CTT Nord, con la collaborazione dell’Agenzia Scorpio, ha fatto affiggere in tutte le pensiline delle fermate dei bus cittadini. Sono i ragazzi stessi, attraverso i loro disegni e le loro riflessioni, a raccontare a tutta la comunità il mondo dell’accoglienza e dell’inclusione, visti con lo sguardo di un giovane. Per il Centro Affidi hanno collaborato al progetto le assistenti sociali dott.ssa Laura Buggiani e dott.ssa Irene Pietra Caprina. L’Università di Firenze, dipartimento Scienze della formazione e psicologia, pedagogia dell’inclusione, ha partecipato al progetto con propri operatori nell’ottica della promozione della cultura dell’accoglienza. In particolare, il prof. Mauro Pardini ha elaborato e condotto gran parte del percorso educativo proposto. Per il Liceo Cecioni hanno partecipato le professoresse Anna Mori (referente progetti PCTO), Alessandra Papi (per la classe 5B Liceo Artistico) e Silvia Michelotti (classe 5B Scienze Umane). “Ringraziamo il Centro Affidi – dicono le professoresse – per aver dato ai nostri studenti l’opportunità di riflettere con degli esperti qualificati sul tema dell’affido, consentendo la collaborazione tra due classi di indirizzi diversi, il liceo artistico ed il liceo di scienze umane, che hanno contribuito con le proprie competenze”. Esprime soddisfazione il presidente di CTT Nord, Filippo Di Rocca: “I lavori realizzati dagli studenti possono essere ammirati da tutti i passeggeri mentre attendono il bus alla pensilina di attesa. Negli anni l’Azienda ha lavorato a stretto contatto con il mondo della scuola nell’ottica non solo di sensibilizzare i giovani ai temi del trasporto ma anche, come in questo caso, a valorizzare quanto prodotto da studenti e insegnanti su tematiche così utili e interessanti, tanto da rendere bus e fermate di attesa veri e propri palcoscenici. Mi auguro che anche il nuovo gestore, Autolinee Toscane, prosegua nel solco tracciato da CTT Nord che ha coinvolto migliaia e migliaia di studenti delle province di Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara, con risultati apprezzati da studenti, famiglie e istituzioni. Un particolare ringraziamento al Centro Affidi del Comune di Livorno che ci ha coinvolto in questo bellissimo progetto”.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!