Cerca nel quotidiano:


Corridi, aggiudicati lavori per la bonifica

La gara è stata vinta dall’impresa Vico Srl con sede a Cairo Montenotte (Savona). Sorgente: "La bonifica dovrebbe concludersi prima della riapertura della scuola"

Mercoledì 12 Aprile 2017 — 00:06

Mediagallery

Si è conclusa, con l’approvazione dell’atto di aggiudicazione definitiva, la gara per l’affidamento dei lavori di bonifica del parco di Villa Corridi dai materiali contenenti amianto. La gara è stata vinta dall’impresa Vico Srl, con sede a Cairo Montenotte, in provincia di Savona, per l’importo di 352mila euro Iva compresa. L’impresa vincitrice ha presentato un ribasso del 23,66%, che consente all’Amministrazione comunale di accertare un’economia di oltre 106mila euro rispetto all’importo a base di gara. L’appalto affidato alla ditta Vico prevede l’attuazione del Piano di Indagine Ambientale (scaricabile dallo “Speciale Villa Corridi” sulla home page del sito del Comune), con rimozione del materiale contenente amianto.
Soddisfatta la vicesindaco Stella Sorgente, che ha seguito sin dall’inizio la questione amianto a Villa Corridi: “I lavori sono stati aggiudicati rispettando i tempi previsti, e questo ci consente di mantenere l’impegno che abbiamo assunto con la cittadinanza, affinché la bonifica possa iniziare subito dopo la chiusura estiva delle scuole, e concludersi prima della loro riapertura. Si tratta di un risultato importante, anche in considerazione del fatto che all’interno del complesso di Villa Corridi sono ospitati ben sette istituti scolastici, dal nido alle medie”.

L’ultimo campionamento – Sono iniziati martedì 11 aprile, i nuovi campionamenti per proseguire il monitoraggio in tutti gli edifici scolastici di Villa Corridi.
Si tratta dell’ultima indagine prevista prima della conclusione dell’anno scolastico, che fa seguito ai due precedenti campionamenti effettuati nei mesi di luglio e dicembre 2016, che avevano escluso la presenza di quantità significative di fibre d’amianto nei locali frequentati dai bambini.
Tutti i valori rilevati erano infatti risultati di gran lunga al di sotto dei limiti di legge, escludendo una contaminazione dovuta al materiale di scarto sepolto nel parco.
“Ci si augura – dice la vicesindaco e assessore alle attività educative Stella Sorgente – che anche questi campionamenti escludano la presenza di amianto nell’aria, in modo da concludere in serenità questo anno scolastico, prima della bonifica che sarà portata a termine durante le vacanze estive. Ringrazio genitori, alunni e personale scolastico per la collaborazione fornita e per la pazienza finora dimostrata nell’affrontare gli inevitabili disagi. Ringrazio anche l’Azienda Usl per il costante supporto nella gestione della situazione”. Il campionamento in corso (martedì è stato effettuato nella Scuola primaria Villa Corridi) si concluderà, salvo imprevisti, venerdì 14 aprile e toccherà tutte le altre strutture scolastiche presenti nel complesso di Villa Corridi (scuola d’infanzia Ciribiriciccioli, centri infanzia Giardino di Sara e I Villini, nido La Pina Verde e Scuola media Mazzini).
Le indagini, di competenza dell’Azienda Sanitaria, vengono effettuate con l’ausilio di due campionatori ad alto flusso in grado di aspirare 3mila litri di aria in 5 ore. I residui rimasti nei filtri verranno successivamente analizzati alla ricerca di microfibre di amianto.
Gli aspiratori vengono posizionati nei corridoi e nei locali dove maggiore è la probabilità che si accumulino le polveri.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Luca Catone

    “352mila euro” per bonificare un ‘ area che come risulta da “due precedenti campionamenti effettuati nei mesi di luglio e dicembre 2016, che avevano escluso la presenza di quantità significative di fibre d’amianto” ??? Mah chi se ne frega, tanto pagano i cittadini livornesi.

    1. # Mino

      Oltre che leggerli, gli articoli andrebbero anche capiti