Cerca nel quotidiano:


Crescere cinefili, il Vespucci-Colombo fra i vincitori del bando Siae

Il corso si articolerà in tre moduli, affascinanti quanto impegnativi, che porteranno gli studenti a conoscere ancora più da vicino l’universo del cinema

domenica 03 Novembre 2019 23:42

Mediagallery

Per tutti coloro che lo stavano aspettando in città, in particolare studenti degli istituti superiori, ecco in arrivo il nuovo corso di cinema dell’Istituto Vespucci-Colombo, anche se quest’anno vi è una variante importante che, pur con dispiacere degli organizzatori e promotori storici, non prevede la possibilità per gli adulti, di partecipare al progetto.

Cosa è cambiato? Lo spiega il professore Massimo Ghirlanda: “Quest’anno il nostro corso è frutto di un bando SIAE al quale abbiamo partecipato, che ha il sostegno del Mibac-Siae nell’ambito del programma “Per Chi Crea” e che ci ha visto  fra i vincitori, per cui abbiamo dei vincoli diversi”. Il corso si articolerà in tre moduli, affascinanti quanto impegnativi, che porteranno gli studenti a conoscere ancora più da vicino l’universo del cinema.

Il primo sarà diviso in due momenti: il primo, a cura di Leonardo Moggi (4 ore, ottobre/novembre), si aprirà con un’introduzione teorica sul cinema come media e come linguaggio, proseguendo con la grammatica cinematografica a partire dagli stili adottati dai diversi autori; nel secondo, a cura di Massimo Ghirlanda (16 ore novembre/febbraio), sarà delineata una breve storia del cinema con l’analisi di alcune tra le opere fondamentali.

Il secondo modulo, a cura dei Licaoni (20 ore, febbraio/marzo), si articolerà in un laboratorio di produzione audiovisiva di nuova concezione, per proseguire con un terzo modulo (20 ore, marzo/aprile) di postproduzione (montaggio, elementi di editing in mobile, pubblicazione ecc) e la creazione di un’opera video collettiva in cui far confluire gli elaborati dei singoli. Infine a tutti i corsisti  sarà proposto di partecipare a uno dei tre percorsi laboratoriali presso la Cineteca di Bologna (il cinema dei trucchi; restauro; animazione in stop-motion).

Il progetto è organizzato in collaborazione con la cineteca di Bologna, il Centro Studi Commedia all’italiana, le Edizioni Erasmo, il circolo Kinoglaz, il Centro Artistico il Grattacielo, Lanterne magiche. Aperto a tutti gli alunni delle scuole superiori della Provincia di Livorno, è gratuito e avrà validità come percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento. A tutti gli studenti sarà inoltre rilasciato un diploma che potrà essere presentato ai rispettivi Consigli di classe per i crediti formativi. Le lezioni si svolgeranno, prevalentemente il martedì pomeriggio, presso la sede di piazza Vigo e di via Chiarini dell’Istituto Vespucci-Colombo da novembre 2019 a maggio 2020. Il numero massimo di corsisti ammessi è 50. Per informazioni ed iscrizioni, entro il 23 novembre, rivolgersi alla Segreteria didattica del Vespucci- Colombo, inviando una mail all’indirizzo: [email protected].

Programma

Parte prima  – Dalla Lanterna magica al tablet ovvero Griffith e gli Youtuber

Introduzione al cinema, media e linguaggio; a cura di Leonardo Moggi

Breve storia del cinema mondiale: dai Lumiere a Tarantino; a cura di Massimo Ghirlanda.

Parte seconda – Smart-Cinema: il cinema a portata di mano

Laboratorio di produzione e post-produzione

A cura di Alessandro Izzo e Francesca Detti

Parte terza – Percorsi laboratoriali a Bologna

Il cinema dei trucchi —  Lezione sul restauro — Animazione in stop motion; a cura della Cineteca di Bologna.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.