Cerca nel quotidiano:


Edilizia scolastica, la Provincia presenta progetti per oltre 13 milioni

Già finanziati dal Miur interventi per oltre 5 milioni. Il progetto più consistente riguarderà la ristrutturazione dell’edificio di Via Calafati, a Livorno e, sempre nel capoluogo, sono previste opere importanti anche all’ITN Cappellini e ancora all’ITI, nonché all’ IPSIA Volta di Piombino

Lunedì 23 Novembre 2020 — 16:42

Mediagallery

Ammonta ad oltre 13 milioni di euro il fabbisogno economico per i progetti che la Provincia ha presentato per l’ottenimento dei fondi messi a disposizione dal Ministero per l’Istruzione. I progetti presentati sono una decina, metà dei quali ha già ottenuto la certezza dei finanziamenti, per 5.330.696 euro, con il decreto del Ministero dell’Istruzione e del Ministero delle Finanze, che suddivide tra le province e le città metropolitane risorse pari a 855.000.000 milioni. La ripartizione avviene sulla base di criteri precisi, quali il numero di studenti nelle scuole superiori del territorio e gli edifici pubblici ad uso scolastico della Provincia. Sulla base di questi, ogni Provincia può presentare una serie di progetti che rientrano in quattro categorie: interventi già inseriti nell’ambito della programmazione unica triennale nazionale 2018-2020; interventi necessari a seguito delle indagini diagnostiche su solai e controsoffitti; opere urgenti per garantire l’agibilità delle scuole e il diritto allo studio in ambienti sicuri. “Finalmente la Provincia può contare su finanziamenti consistenti per portare avanti tutti quei lavori necessari a rendere le nostre scuole migliori e più sicure”, commenta la presidente Marida Bessi, che aggiunge: “Avevamo una serie di progetti preliminari già pronti rispondenti ai parametri richiesti, penso, per esempio, all’adeguamento dell’edificio di via Calafati, o i lavori da fare a seguito delle indagine sui solai o, ancora, il recupero di agibilità di aule. Siamo particolarmente soddisfatti, quindi, di poter dare risposte che le scuole attendono da tempo ma che non avevamo mai avuto la possibilità di programmare con risorse certe”. Nell’annualità 2020, progetti quindi già finanziati, rientrano gli interventi all’Ipsct Einaudi-Ceccherelli e all’Isis Carducci-Volta-Pacinotti, di Piombino, per complessivi 1.796.000 euro; all’Isis Marco Polo-Cattaneo di Cecina, per 904.000 euro; all’ITI Galilei e al Liceo Cecioni di Livorno, per oltre 2.800.000 euro. “Si tratta di interventi – aggiunge la presidente – che daranno soluzione alle tante criticità che attualmente affliggono i vari plessi, come per esempio le infiltrazioni d’acqua piovana, la manutenzione delle coperture e dei serramenti, il rifacimento delle facciate. I lavori di poter utilizzare pienamente le strutture disponibili. Inoltre, nel 2021 abbiamo buone probabilità di scorrere anche la graduatoria dei finanziamenti regionali per la nuova scuola di Portoferraio”. Una prima parte dei 5,3 milioni di finanziamento sarà erogata a partire dai primi mesi dell’anno e consentirà di avviare la progettazione definitiva delle opere. Successivamente si aprirà la fase esecutiva degli interventi, riguardante le procedure di appalto e l’inizio effettivo dei lavori, che procederà sulla base del piano di programmazione pluriennale e delle quote di risorse ministeriali che saranno via via trasferite e rese disponibili. L’assegnazione dell’altra ulteriore tranche di finanziamenti, per un totale complessivo di 7.845.974 euro, è attesa con l’annualità 2021. Il progetto più consistente riguarderà la ristrutturazione dell’edificio di Via Calafati, a Livorno e, sempre nel capoluogo, sono previste opere importanti anche all’ITN Cappellini e ancora all’ITI, nonché all’ IPSIA Volta di Piombino.

Riproduzione riservata ©