Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Erasmus+, studenti delle Mazzini in Catalogna

Giovedì 19 Maggio 2022 — 17:56

Gli studenti in partenza per la Spagna invece stanno preparando una mostra fotografica sull’ambiente, che metta in luce buone pratiche e possibili soluzioni a problemi ambientali

Alle scuole Mazzini si preparano di nuovo le valigie: volge al termine il progetto Erasmus+ e un gruppo di quattro alunni di varie classi terze della scuola, accompagnato da tre insegnanti, si prepara per la mobilità finale che si svolgerà in Spagna, in Catalogna, dal 22 al 28 maggio.
L’ultimo incontro del progetto Erasmus+ di cui fanno parte le scuole medie Mazzini ‘Erasmus Tv International’ ruota intorno alla riflessione sullo sviluppo sostenibile e sulla potenza delle tecnologie video per la condivisione dei contenuti. Sei le scuole coinvolte: Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna e Turchia e l’inglese è la lingua utilizzata per tutte le attività. Il progetto è iniziato nel 2019 e doveva concludersi nel 2021. La pandemia ha però determinato la cancellazione di alcune attività e la conduzione on line di altre; da biennale il progetto è diventato triennale e finalmente gli alunni hanno ripreso a viaggiare. A febbraio le delegazioni di tutte le scuole del progetto sono state accolte a Livorno e docenti e alunni di tutta Europa, guidati dai loro colleghi delle Mazzini, hanno visitato i luoghi più belli della nostra città, di Pisa e di Firenze e hanno svolto attività di riflessione sulla bellezza e sulla conservazione del patrimonio artistico. A marzo le delegazioni si sono incontrate in Portogallo, a Viana do Castelo, città costiera nel nord del paese; in quell’occasione un gruppo di sette studenti, accompagnati da quattro docenti, era volato dalle Mazzini alla scuola professionale Etap, dove aveva avuto l’occasione di imparare l’uso del cellulare per fare foto e video in maniera ‘ professionale’ e seguire un corso sulla parità di genere. Gli studenti in partenza per la Spagna invece stanno preparando una mostra fotografica sull’ambiente, che metta in luce buone pratiche e possibili soluzioni a problemi ambientali. Questa mostra, con i contributi delle sei scuole del progetto, sarà il punto di partenza per le attività organizzate dall’istituto di Vallbona d’Anoia.

Condividi:

Riproduzione riservata ©