Cerca nel quotidiano:


GrowingApp, la App per l’orientamento scolastico

La nuova App rientra nel progetto “Orientarsi per orientare” promosso dalla Regione Toscana  e coordinato dal CRED

Giovedì 8 Ottobre 2020 — 18:12

Mediagallery

Si chiama "GrowingApp" ed è pubblicizzata sui bus e sulle pensiline delle fermate

Si chiama “GrowingApp” (https://growingapp.org/) la piattaforma  per l’orientamento scolastico e formativo che si sta rivelando un valido strumento di raccolta dati e di indicazioni pratiche  per i ragazzi e le famiglie. La nuova App rientra nel progetto “Orientarsi per orientare” promosso dalla Regione Toscana  e coordinato dal CRED (Centro Ricerca Educativa e Didattica) per agevolare i ragazzi nella scelta dell’indirizzo scolastico da prendere e contrastare la dispersione scolastica. Il progetto è già conosciuto nel mondo della scuola livornese; l’Istituto Comprensivo “G. Micali”, che è la scuola capofila del progetto , lo sta portando avanti già dallo scorso anno con grandi risultati ed un incremento esponenziale di interesse da parte dei ragazzi e delle famiglie. Quest’anno gli attori del progetto sono il dr. Raffaele Ciambrone del MIUR, che offrirà due incontri da remoto, dedicati ai genitori, di informazione e accompagnamento dei figli verso una scelta consapevole e mirata; un formatore che proporrà un percorso ai ragazzi predisponendo un luogo virtuale di scambio e crescita personale; la Cooperativa Itinera che offre il servizio organizzativo e pubblicitario e di raccordo tra tutte le istituzioni scolastiche coinvolte nel progetto; Soroptimist club che si inserirà nel progetto con un modulo formativo dedicato al triennio superiore con l’intento di favorire, nelle ragazze e nei ragazzi, scelte professionali e lavorative che tengano sempre più conto del proprio potenziale. Per far conoscere maggiormente il progetto di orientamento  scolastico è iniziata una campagna comunicativa che ha visto in questo ultimo mese la pubblicità del progetto ed un invito a visitare il sito  della “GrowingApp” sulle pensiline degli autobus ( zona San Marco) e sui bus cittadini .

Riproduzione riservata ©