Cerca nel quotidiano:


Itis Galilei, via alle iscrizioni dei corsi serali

Per ogni studente verrà configurato un piano di studi personalizzato, in cui saranno riconosciuti i crediti formali, non formali ed informali derivanti dai percorsi scolastici pregressi e da esperienze lavorative specifiche

Martedì 14 Gennaio 2020 — 17:38

Mediagallery

Anche quest’anno all’Istituto Tecnico Industriale Statale “G. Galilei” di Livorno si aprono le iscrizioni per i corsi serali relative all’anno scolastico 2020/2021. Chi può iscriversi a questi percorsi dell’Itis “G. Galilei”? Adulti e giovani adulti (che abbiano compiuto il 16° anno di età), casalinghe, lavoratori, disoccupati e inoccupati, che intendono conseguire il diploma di Perito Tecnico Industriale nei tre indirizzi attivi: Informatica e Telecomunicazioni, Elettrotecnica ed Automazione e Meccanica “Energia”.

Per ogni studente verrà configurato un piano di studi personalizzato, in cui saranno riconosciuti i crediti formali, non formali ed informali derivanti dai percorsi scolastici pregressi e da esperienze lavorative specifiche.
La segreteria dell’Istituto è a disposizione per qualsiasi approfondimento ed ulteriori informazioni, tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 11 alle 13. Il pomeriggio dalle 17.30 alle 20.30 dal lunedì al venerdì. La docente referente del Corso Serale è la prof. Monica Toncelli, che potete contattare all’indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.