Cerca nel quotidiano:


La Costituzione protagonista in camera di commercio

Oltre 200 studenti nell’auditorium livornese per il prof. Alfonso Celotto, costituzionalista e autore di numerose pubblicazioni. In apertura dei lavori l’inaugurazione dei locali storici della sede camerale livornese. Lanciato anche un bando a premi per Grosseto e Livorno

giovedì 25 ottobre 2018 16:17

Mediagallery

Un’affollata platea di studenti ha accolto, nell’auditorium della Camera di commercio a Livorno, il prof. Alfonso Celotto, costituzionalista e autore di numerose pubblicazioni, personaggio di grande talento comunicativo, che ha saputo coinvolgere i giovani (foto Lanari). La Costituzione e i suoi 70 anni era il tema dell’incontro, dedicato soprattutto a far conoscere meglio la legge fondamentale dello Stato italiano, scoprendone le radici, i protagonisti, i meccanismi e le garanzie di protezione del sistema democratico. “Dopo 70 anni la nostra Costituzione è ancora viva e attuale. Dobbiamo conoscerla, per far vivere la democrazia”, ha detto Celotto ai ragazzi, al termine di una “lezione” che ha toccato molti aspetti, dalle tre anime che costituiscono la Carta, cattolica, liberale, socialista, al linguaggio chiaro e comprensibile da tutti che è frutto di una precisa scelta da parte dei padri costituenti.  Il tutto a partire da una semplice constatazione: quanto sia scontato, oggi, per noi, vivere in una democrazia. “Sono onorato di proporre oggi al mondo della scuola questa iniziativa – ha dichiarato il presidente Riccardo Breda – La nostra Carta costituzionale è una legge fondante che reca tra suoi principi essenziali il diritto al lavoro per ogni cittadino, affinché possa concorrere al progresso materiale e spirituale della società. Come imprenditore devo sottolineare che la Costituzione tutela l’iniziativa economica, che deve svolgersi in armonia con la sicurezza la libertà e la dignità umana”. Ha concluso l’incontro il Segretario Generale della Camera di commercio Pierluigi Giuntoli, il quale ha lanciato una nuova iniziativa destinata agli studenti: “La Camera di commercio ha oggi il compito di rafforzare i legami con i giovani e la scuola, per contribuire a costruire le strade che portano al futuro, un futuro che deva garantire loro il lavoro  – ha esordito – Nel quadro di relazioni molto variegato che intratteniamo con le scuole, annuncio oggi un bando che premierà i quattro migliori elaborati, in forma scritta o multimediale, sull’attualità della Costituzione. Il concorso sarà aperto a tutti gli studenti della scuola superiore dei territori livornese e grossetano”.
L’incontro ha segnato anche il momento ufficiale di inaugurazione dei locali storici della sede camerale livornese, dopo un lungo restauro: a tagliare il nastro, insieme al Presidente Riccardo Breda, anche Sergio Costalli, che ha guidato la Camera di commercio fino alla sua fusione con l’Ente camerale di Grosseto; insieme ad una piccola folla di Autorità tra cui la Vicesindaco del Comune di Livorno Stella Sorgente, l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Cristina Grieco, la Dirigente di Ambito territoriale Anna Pezzati e di giornalisti, rappresentanti di ordini professionali, Consiglieri camerali di ieri e di oggi. “Devo questa inaugurazione a chi ha lavorato prima di me – ha commentato Riccardo Breda – perché ha saputo mantenere e consegnare non solo alla Camera di commercio ma alla comunità tutta un patrimonio culturale ed artistico di valore, e lo ha fatto con dedizione e rispetto”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive