Cerca nel quotidiano:


“La libertà del dono e l’atto creativo” da Belforte

Giovedì 9 Giugno 2016 — 00:55

Mediagallery

Quando pensiamo alla creazione artistica e all’azione che l’artista mette in campo per produrre la sua creatura sentiamo di avanzare in un terreno misterioso, complesso, non per tutti. Gli artisti, lo sappiamo sono strani. Stranezza, stravaganza, all’artista è concessa ogni possibile forma di trasgressione delle regole, anzi da un artista ci aspettiamo questa trasgressione. Egli è libero nel suo atto creativo. L’atto artistico mette proprio in discussione lo statuto della norma sociale. La psicoanalisi ha interrogato, con Freud, questo atto fin dalle suo esordio e continua ad essere uno spazio di riflessione specifico. É proprio da questo nesso tra dono e atto creativo che Jonas Livorno e ALIpsi interrogano uno psicoanalista Pier Giorgio Curti Responsabile dell’Associazione e tre artisti lo scrittore e musicista Simone Lenzi, il regista e scrittore Lamberto Giannini e il musicista e compositore Marco Lenzi. Questo incontro si iscrive nel ciclo di conferenze Dialogo sul soggetto e la società che l’associazione promuove da tempo a Livorno e si svolgerà presso la libreria Belforte 1805 in via Roma 69, venerdì 10 giugno alle ore 18.

Riproduzione riservata ©