Cerca nel quotidiano:


“Learning by Doing” campus di inglese per il Vespucci Colombo

I ragazzi hanno alternato momenti ludici a lezioni di teatro, danza, sport, musica, video-making, fotografia, storytelling, mindfulness, insegnamento cooperativo, cultura straniera e attività ricreative

Mercoledì 14 Luglio 2021 — 17:43

Mediagallery

‘Learning by Doing’ questo è il motto che ha accompagnato per una settimana i ragazzi che hanno partecipato all’High School Campus’ organizzato dall’Iis Vespucci-Colombo in collaborazione con il Centro Linguistico Agorà.

Non avendo potuto offrire ai propri studenti, in questi due ultimi anni scolastici, le consuete esperienze di Ministay all’estero, a causa della pandemia, l’Istituto Vespucci-Colombo, ha deciso di proporre loro un’esperienza di Full Immersion nella lingua inglese, rimanendo nella propria città

E’ stato così che 20 studenti in età compresa tra i 14 e i 18 anni hanno partecipato a una molteplicità di attività in lingua inglese, sotto la guida di 4 giovani Tutor, Greta, Thomas, Stephan e Michael, tutti di nazionalità diverse (irlandese australiana e statunitense), vivendo insieme, dalle 9  alle 17 e condividendo pasti e  decisioni, nella struttura di Via S.Gaetano.

Tutto è cominciato timidamente da parte di tutti: Dirigente e professori di Inglese del Vespucci, Tutor Agorà e studenti. Poco a poco però, il clima informale e gioioso creato dagli stessi Tutor ha contribuito a favorire la socializzazione, lo scambio di esperienze, il senso di coinvolgimento, l’apertura, il senso di unione, di team work nei ragazzi e si è sviluppata un’atmosfera piacevole, inclusiva, divertente e attiva e soprattutto ha fatto confluire, in maniera naturale e disinibita, tutti  quanti, nessuno escluso, verso un’unica causa: imparare, applicare, usare la lingua inglese divertendosi e senza paura di sbagliare!

Il programma della settimana è stato vario in tutte le sue forme: ha saputo coniugare in maniera equilibrata poche nozioni teoriche ad attività pratiche. I ragazzi hanno alternato momenti ludici a lezioni di teatro, danza, sport, musica, video-making, fotografia, storytelling, mindfulness, insegnamento cooperativo, cultura straniera e attività ricreative. I Tutor hanno saputo tirare fuori da ognuno degli studenti tante doti nascoste,  abbattendo le insicurezze, le timidezze e soprattutto  creando spirito di gruppo, tutto rigorosamente in inglese.

Riproduzione riservata ©