Cerca nel quotidiano:


“MostriAMOci”, ecco l’esposizione dei bambini

Frida Kahlo, Pablo Picasso ed Enrico Baj gli artisti a cui educatrici e alunni della scuola d'infanzia Fratelli Cervi si sono ispirati per la realizzazione degli autoritratti che saranno esposti venerdì 4 giugno dalle 14.30 alle 16

Martedì 1 Giugno 2021 — 12:36

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Silvia Elmi, una delle insegnanti: "Abbiamo cercato di far comprendere ai nostri alunni l’importanza di tornare a vedere i sorrisi”

A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino”. Si dice sia questa una delle frasi più celebri che Pablo Picasso pronunciò in occasione di una delle interviste inerenti la propria carriera artistica. L’affermazione non aveva certo l’intento di sminuire il collega, caposaldo del Rinascimento, bensì di affermare quanto potente possa essere l’immaginazione e la creatività dei più piccoli.
E a questa frase devono essersi ispirate le educatrici della scuola d’infanzia statale Fratelli Cervi del circolo didattico De Amicis che, grazie al contributo artistico dei loro alunni, hanno messo in piedi “MostriAMOci”: un’esposizione artistica che vedrà protagonisti i bambini di tutte le classi dell’istituto attraverso i loro autoritratti.
“Siamo partite dalla tematica dell’autoritratto perché volevamo puntare sul riconoscerci di nuovo senza mascherine, almeno in un disegno – spiega Silvia Elmi, una delle insegnanti – abbiamo cercato di far comprendere ai nostri alunni l’importanza di tornare a vedere i sorrisi”.
Tre gli artisti presi in considerazione e a cui i giovanissimi artisti si sono ispirati.
Frida Khalo per i più piccoli, per la sua propensione al tema dell’autoritratto. Pablo Picasso per la fascia media, scelta dovuta alla grande passione dell’artista spagnolo per la pittura dei bambini. Infine, Enrico Baj per i “più grandi”, data l’importanza attribuita all’utilizzo di vari materiali di recupero quali stoffe, legno, accessori etc… come strumenti artistici.
“Nella nostra scuola abbiamo sempre affrontato qualsiasi linea del programma dal punto di vista artistico – prosegue – per loro è stato un gioco e contemporaneamente un approfondimento culturale, per noi un modo di tornare finalmente alla normalità”.
La mostra, allestita nel giardino della struttura, sarà visitabile gratuitamente da genitori, amici e parenti venerdì 4 giugno dalle 14.30 alle 16 indossando correttamente la mascherina nel rispetto delle norme anti Covid19.

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!