Cerca nel quotidiano:


Partita del Cuore tra Africa Academy e Itis Galilei

L’ultimo giorno di scuola si è disputata quella che ormai è conosciuta come la “Partita del cuore” in occasione della quale si sono amichevolmente fronteggiate la squadra dell’Africa Academy Calcio e quella dell’Itis

Mercoledì 2 Gennaio 2019 — 10:37

Mediagallery

Generosità e solidarietà: queste le protagoniste dell’iniziativa promossa e sostenuta dall’Itis “Galilei” di Livorno in prossimità del Natale, come accade ormai da anni. L’ultimo giorno di scuola infatti, prima delle vacanze natalizie, si è  disputata quella che ormai è conosciuta come la “Partita del cuore” in occasione della quale, sul campo della società Pitto-Orlando, si sono amichevolmente fronteggiate la squadra dell’Africa Academy Calcio e quella dell’Itis, oltre a due squadre miste, composte da alunni ed alunne dell’Istituto.
E, come in passato, il momento del gioco è stato arricchito da un gesto che ribadisce il forte legame instauratosi tra l’Istituzione scolastica e l’associazione sportiva Africa Academy, che, nella persona del suo presidente, Franco Marrucci, ha ricevuto in dono 12 paia di scarpe da calcio.
Questo “regalo di Natale”, reso possibile grazie alla generosità della dirigente scolastica, professoressa Giuliana Ficini, di docenti ed  alunni dell’Itis “Galilei” e al trattamento di favore da parte del negozio di articoli sportivi Maggini, è simbolico dello spirito di accoglienza e della disponibilità all’integrazione che caratterizzano l’Istituto.
L’iniziativa rientra, infatti, nel Progetto di Educazione alla Legalità le cui referenti, professoresse Maria Cecilia Razzauti e Patrizia Garsia, avvalendosi della preziosa collaborazione degli insegnanti di scienze motorie e sportive, i professori Rino Benedetto e Roberto Porcellini, hanno reso possibile questo momento di unione tra gli alunni della scuola e i ragazzi dell’Academy, dando davvero un calcio alle “differenze” e dimostrando come lo sport possa favorire l’integrazione dei giovani migranti, costretti alla lontananza dalla loro terra di origine, ma troppo spesso emarginati e stigmatizzati da un irragionevole pregiudizio.
Attraverso la promozione di eventi di questo tipo l’Itis “Galilei” ha ribadito, ancora una volta, come la scuola possa diventare veicolo di educazione e di indirizzamento dei giovani verso valori  importanti e basilari per la vita dell’uomo.

Riproduzione riservata ©