Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Progetto “Porto Aperto”. Gli studenti protagonisti delle visite in Fortezza Vecchia e al Silos

Sabato 28 Maggio 2022 — 16:33

Un percorso di circa 2 mesi che ha visto la partecipazione di ben 15 classi delle scuole elementari. 1° premio per la realizzazione di un video sull'iniziativa alla 3°A delle scuole Natali

di Giulia Bellaveglia

Quella della visita al Silos Granario del Porto è senza dubbio un’esperienza particolare. Un “viaggio” che tanti studenti delle scuole elementari cittadine (15 classi circa) hanno avuto l’opportunità di compiere nell’ambito della 15esima edizione del progetto “Porto Aperto”, promosso e organizzato dall’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale in collaborazione con Porto immobiliare Srl. Le visite guidate sono state curate da Guide Labroniche, rappresentate dalla vicepresidente Francesca Sorrentino. “L’obiettivo era far conoscere ai ragazzi le origini e la storia del nostro territorio – spiega – E lo abbiamo messo in pratica attraverso tanti passaggi. Siamo partiti con la visita alla Fortezza Medicea e ci siamo chiesti insieme ai bambini se il grano arrivasse solo ai giorni nostri o anche prima. Insieme abbiamo scoperto che l’arrivo prende il via dalla Livorno delle Nazioni, quindi ci siamo occupati di studiare anche la parte rinascimentale e di comprendere come al tempo dei Medici si trasportasse. Infine, la parte conclusiva del progetto ha visto l’identificazione dei tipi di grano e delle fasi di lavorazione, partendo dalla raccolta e arrivando al panettiere. Gli studenti si sono molto divertiti a metterli in pratica con il gioco dei mimi, un linguaggio che è risultato adatto anche ai ragazzi con disabilità che prediligono la comunicazione mimico-gestuale”. Un’iniziativa che ha preso il via il 6 aprile per una durata di circa 2 mesi, svolta completamente in loco e che ha visto la classe 3°A delle scuole Natali vincere il 1° premio di “Porto Aperto” attraverso la realizzazione di un video su quanto appreso (medaglia d’argento alla 3°B delle scuole Lambruschini). “L’obiettivo è far conoscere, ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, la realtà portuale nell’ottica di promuovere il rapporto Porto/città – dice Alessandra Potenti dell’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale – Quest’anno le visite sono state arricchite dal Silos, di recente restaurato e veramente molto caratteristico”. “I nostri spazi di solito fanno altro – aggiunge Lorenzo Riposati, amministratore unico di Porto Immobiliare Srl – Ma ben venga la curiosità dei bambini che desiderano conoscerli, li aspettiamo più che volentieri”. Queste le altre classi coinvolte: 1°A e 1°B scuole Cattaneo, 1°A e 1°B scuole Natali, 1°A e 1°B scuole Rodari, 2°A scuole Thouar, 3°A e 3°B scuole Bini, 4°A e 4°B scuole Albertelli e 5°A e 5°C scuole Benci.

Condividi:

Riproduzione riservata ©