Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Scuola in lutto. Addio alla professoressa Decky Fornaciari

Lunedì 5 Settembre 2022 — 01:48

Nella foto tratta dal suo profilo Facebook, un'immagine sorridente della professoressa Decky Fornaciari

Il ricordo della dirigente scolastica Francesca Barone Marzocchi: "Quello che Decky lascia a tutti noi è l’esempio di come un insegnante dovrebbe essere, di come si affrontano a testa alta e con il sorriso anche le situazioni più difficili. È lei ad aver vinto la battaglia"

Con grande commozione, enorme dolore e smisurato affetto, tutta la comunità scolastica dell’Istituto Vespucci Colombo si stringe al marito Luca, ai genitori ed ai familiari per la prematura scomparsa della professoressa di matematica e fisica Decky Fornaciari. Si è spenta all’età di 43 anni. Originaria di Santa Croce sull’Arno, era molto conosciuta a Fucecchio. Dopo essersi sposata ha vissuto a Livorno. La professoressa Fornaciari ha vissuto la sua esperienza professionale con passione, entusiasmo, capacità, competenza e determinazione. Ha seguito, insegnato, imparato e si è divertita con le studentesse e gli studenti.
“Ha voluto esserci sempre… e per sempre ci sarà – ricorda commossa la dirigente scolastica dottoressa Francesca Barone Marzocchi – Il suo essere sorridente, pronta a nuove sfide, combattiva nelle battaglie personali oltre che professionali, creativa e ricettiva l’hanno resa la Decky a cui tutti noi vogliamo bene. Quello che Decky lascia a tutti noi è l’esempio di come un insegnante dovrebbe essere, di come si affrontano a testa alta e con il sorriso anche le situazioni più difficili. È lei ad aver vinto la battaglia. Con le lacrime di oggi per il vuoto, ma con la piena consapevolezza del patrimonio, che ci hai lasciato… grazie Decky. A te, tutti noi dedichiamo con grande affetto quest’anno scolastico, nuovo e difficile. Cercheremo di affrontarlo con il tuo dolce sorriso”.

Il ricordo dei colleghi – “Ciao Decky, te ne sei andata così, all’improvviso, all’inizio di questo anno scolastico, lasciandoci senza parole, ma con il tuo sorriso ad accompagnarci nelle traversie che si attenderanno. Tu che hai attraversato le tue con quella luce negli occhi , raccontandoci nei corridoi di scuola cosa stavi vivendo, sempre sorridente, contenta del tuo cammino , nonostante la fatica fisica e mentale che sopportavi ogni giorno. Grazie di aver camminato con noi in questi anni, grazie del tuo coraggio, grazie di non aver perso la voglia di fare e di stare con noi e con i ragazzi, grazie di esserti spesa per la comunità scolastica fino in fondo ed aver sempre avuto fiducia in noi, nei ragazzi e nella vita. Cercheremo di portare il tuo testimone in termini di impegno, resilienza e fiducia nel prossimo come meglio potremo, te lo promettiamo, con la luce del tuo sorriso negli occhi. Vola leggera Decky”.
I tuoi colleghi del Vespucci-Colombo

Condividi:

Riproduzione riservata ©