Cerca nel quotidiano:


Studentessa dell’Iti alle Olimpiadi di Neuroscienze

Scopo della iniziativa è accrescere fra i ragazzi l’interesse per lo studio della struttura  del sistema nervoso e del funzionamento del cervello umano, attraendo i giovani talenti alla ricerca

Domenica 13 Maggio 2018 — 09:41

Mediagallery

Lo scorso 16 febbraio  alcuni alunni delle classi quinte dell’indirizzo biologico sanitario dell’Iti “G.Galilei” di Livorno (5A e 5B Bis) hanno svolto la fase locale delle Olimpiadi di Neuroscienze 2018, una competizione internazionale che mette alla prova studenti delle scuole medie superiori, di età compresa fra i 13 e i 19 anni, sul grado di conoscenza nel campo delle neuroscienze, a cui  in questo anno  hanno partecipato 18 regioni italiane.

Gli studenti si cimentano su argomenti quali l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso. Scopo della iniziativa è accrescere fra i ragazzi l’interesse per lo studio della struttura  del sistema nervoso e del funzionamento del cervello umano, attraendo i giovani talenti alla ricerca nei settori delle Neuroscienze sperimentali e cliniche, che rappresentano la grande sfida del nostro millennio.

Nel corso di questa prima fase si sono classificati Viola Mazzoni ed altri 4 ragazzi dell’Indirizzo di Biotecnologie Sanitarie che, in data 14 marzo, si sono recati a Pisa presso l’Auditorium dell’Area della Ricerca Cnr, per svolgere la fase regionale. Viola Mazzoni della 5B Bis si è classificata Prima ex aequo con un’altra alunna del liceo scientifico Aldi di Grosseto.

In un momento successivo,  il 4 maggio, Viola Mazzoni, insieme all’alunna con cui si è classificata ex aequo, proveniente dal liceo di Grosseto ed un’altra allieva del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Firenze, accompagnate dalla professoressa Del Sorbo, si sono recate a Catania presso l’Istituto di Scienze Neurologiche del CNR,  per partecipare alla fase nazionale tenutasi il 5 maggio.

In particolare c’è stata l’apertura della manifestazione presentata dalla dottoressa Maria Vincenza Catania durante la trasmissione “A tutta Salute” in onda su Rai Tre nel corso della quale sono stati intervistati i ragazzi finalisti, tra cui la “nostra” Viola Mazzoni che ha spiegato quali sono state le sue motivazioni a partecipare a tale competizione. Nel pomeriggio i ragazzi hanno assistito ad una lezione tenuta dalla dottoressa Hannah Monyer, direttore del dipartimento di Neurobiologia Clinica dell’Università di Heidelberg in Germania.

Il 5 maggio i ragazzi si sono cimentati in prove a squadra (cruciverba) e prove individuali : giochi di memoria ed attenzione, domande a scelta multipla, tavole anatomiche, diagnosi di malattie del sistema nervoso in lingua inglese ed infine domande a risposta diretta a cui hanno partecipato i 5 finalisti tra cui è stato individuato un vincitore che ha vinto una borsa di studio con cui parteciperà a Berlino alla fase internazionale dell’International Brain Bee.

La livornese Viola Mazzoni si è classificata 14esima su 54 finalisti partecipanti alla fase nazionale e su circa 3500 alunni iniziali. Da sottolineare che è stata la seconda classificata in Toscana e la prima di un Istituto Tecnico con indirizzo biotecnologie sanitarie tra tanti licei scientifici.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Polifemo

    Complimenti a Viola per il buon inizio,augurandole più prestigiosi traguardi e molte soddisfazioni per sé e per coloro che poi potranno beneficiare dei risultati della sua carriera.
    Complimenti anche all’ITIS di Livorno,sempre all’avanguardia

  2. # Vezio

    Congratulazioni!

  3. # Forza Galilei

    Dopo Zero Robotics un altro studente dell’Itis Galilei ha tenuto alto il nome della scuola..bravi ragazzi e complimenti a Viola