Cerca nel quotidiano:


Tutti insieme per un goal, al via 8 settimane indimenticabili

Tantissime persone hanno partecipato alla festa di presentazione del progetto Tutti insieme per un goal che si è svolta al Parco del Mulino

mercoledì 02 Agosto 2017 07:50

Mediagallery

Tantissime persone hanno partecipato alla festa di presentazione del progetto Tutti insieme per un goal che si è svolta al Parco del Mulino: la dott.sa Maria Crysanti Cagidiaco ed il dott. Giovanni Giannone del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Livorno, che da tempo assicura il maggior contributo all’iniziativa, e poi l’Assessore Dhimgiini, Fiorella Cateni, presidente del Cesvot di Livorno, le famiglie delle Associazioni Autismo, Persone Down, Disabilandia, L’isola che c’è e Volare senz’ali, gli educatori e gli studenti che hanno dedicato alcune settimane delle loro vacanze per fare da tutor come fratelli un po’ più grandi o alla pari di bambini ed adolescenti disabili, in un clima di vera e propria amicizia, come ha sottolineato con convinzione Leonardo, che per la prima volta ha partecipato al progetto: “Siamo proprio un bel gruppo di amici, attento alle esigenze ed ai particolari bisogni di ciascuno” .
Tante le attività proposte nelle otto settimane: al mare (i piccoli al bagno 3 ponti ed i grandi ai Pancaldi ed a Tirrenia), musicoterapia, pet therapy, e poi giornate al Sun light ed al Cavallino matto, oppure una pizza tutti insieme: ”La cosa straordinaria – ha sottolineato Cecilia Semplici, coordinatrice del progetto – è l’entusiasmo dimostrato dagli studenti che quest’anno sono stati ben 214: diversi hanno addirittura chiesto di prolungare il loro turno”. Particolarmente significativo è anche vedere che ogni anno tutor che hanno ormai finito le scuole superiori continuano a stare accanto ai loro grandi amici, come Aurora: “E’ proprio la relazione che si instaura con il rapporto uno ad uno che permette l’avvio di un percorso di crescita che continua, come nel mio caso, anche adesso che sono all’Università. Giorno dopo giorno, con l’aiuto degli educatori sempre presenti, ho imparato a conoscere Matteo nelle sue particolarità, e anche altri bambini con i quali ho avuto un rapporto più stretto, come Vanessa, Jacopo, e Danilo.
L’universo della disabilità è pieno di sfumature, che io ho imparato a conoscere da punti di vista diversi e da nuove prospettive, grazie ai sorrisi e alla spontaneità dei bambini incontrati”.
Visto l’entusiasmo e la disponibilità degli studenti si sta già lavorando per organizzare laboratori invernali strutturati sullo stesso modello del centro estivo: studenti tutor di bambini ed adolescenti disabili affiancati da educatori professionalmente preparati.

Un ringraziamento particolare va ai Bagni Pancaldi, Tre ponti, dei Vigili del fuoco e dell’Accademia navale che hanno messo a disposizione le loro strutture al numero gruppo, oltre alla Brigata Folgore, che quest’anno ha aperto gli spazi Lustrissimi, ed al SIL che con la barca Primo pensiero ha portato i ragazzi alla Meloria. Infine è doveroso ringraziare Luca Moretti (Gruppo grandi) e Veronica Biegi (Gruppo piccoli), coordinatori delle attività, oltre ai docenti delle diverse scuole che hanno coinvolto gli studenti: Cecilia Semplici (Liceo Cecioni), Marco Lenzi (ITI Galilei), Franca Guidi (Liceo Palli), Antonella Simoncini (Istituto Colombo) e Patrizia Luperi (Liceo Enriques).

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # SILVIO

    Complimenti a tutto il gruppo di operatori , dai docenti agli studenti , che svolgono con grande professionalità una attività volontaria di grande utilità per i bambini e per loro stessi !! Congratulazioni naturalmente ai responsabili delle associazioni che con la loro sensibilità sostengono e aiutano a far si che tali iniziative si realizzino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.