Cerca nel quotidiano:


Vespucci-Colombo, si alza il sipario su “Le notti della Biblioteca”

La novità di questo sarà un ciclo di eventi chiamato “Le notti della Biblioteca” , in quanto si svolgeranno in orario serale,  volto principalmente a valorizzare il grande patrimonio custodito nelle aule dedicate alla rinomata biblioteca della scuola

Giovedì 30 Settembre 2021 — 16:59

Mediagallery

Finalmente si torna in presenza, finalmente emozioni dal vivo. “C’era un gran bisogno di tornare a vivere occasioni come questa in presenza”, sono state queste le parole con cui la dirigente scolastica Francesca Barone Marzocchi ha aperto la serata di apertura al pubblico della biblioteca di piazza Vigo, per dare seguito all’iniziativa di successo portata avanti nell’anno scolastico precedente con “In un mare di libri: i mercoledì della Biblioteca”.

La novità di questo sarà, invece, un ciclo di eventi chiamato “Le notti della Biblioteca” , in quanto si svolgeranno in orario serale,  volto principalmente a valorizzare il grande patrimonio custodito nelle aule dedicate alla rinomata biblioteca della scuola, che sta conoscendo un’interessante espansione grazie ai numerosi finanziamenti di bandi che la scuola si è aggiudicata ed al lavoro della professoressa Francesca Luseroni, che, con i ragazzi,  si occupa proprio del funzionamento dei servizi bibliotecari della scuola.

Gli eventi correlati prevedono spettacoli ed approfondimenti culturali che si terranno nell’aula magna della sede di via Chiarini: mercoledì sera, intanto, è stata la volta dell’evento dal titolo “Saggio Breve. La rappresentazione degli esami nel cinema italiano”, un intervento incentrato sul cinema italiano e come quest’ultimo abbia rappresentato le prove d’esame del percorso scolastico e di quello dell’inserimento nel mondo del lavoro, come i famigerati “concorsi pubblici”, lezione magistrale del professor Massimo Ghirlanda, preceduto da  un’appassionata interpretazione di celebri brani estratti dal mondo dell’opera e del musical da parte del mezzosoprano Marta Lotti, che le ha fruttato una standing ovation meritatissima da parte del numeroso pubblico accorso. Tra gli astanti si sono annoverati docenti dell’istituto, studenti del corso diurno e di quello serale, nonché ex studenti e appassionati. Ad accompagnare la docente di matematica e mezzosoprano Marta Lotti è stato il maestro Lippi, pianista e direttore attivo a livello internazionale in molti dei principali teatri, il quale ha eseguito musiche di Donizetti, Bizet, Gershwin, Mascagni, Webber, Morricone e altri.

Riproduzione riservata ©