Cerca nel quotidiano:


Vespucci, gli alunni alle prese con container e “guide virtuali” in porto

Alla giornata ha presieduto anche l’assessore regionale all’istruzione, formazione, con delega al lavoro Cristina Grieco, che ha sottolineato il ruolo della Regione in questi percorsi di istruzione superiore

Lunedì 10 Dicembre 2018 — 18:15

Mediagallery

“E’ stato emozionante provare a guidare dei mezzi sulla banchina del porto”. Questa la reazione degli studenti della  5F SIA e 5 D Logistica alle prese con i simulatori, inaugurati nei locali dell’Interporto Vespucci di Guasticce. Ospiti della Logistic Training Academy, gli studenti hanno partecipato ad una mattina di formazione sul tema “Formazione e Addestramento nel cuore operativo della logistica”, durante la quale i neo-diplomati del Progetto LogisticInfrastructure’s Senior Technician hanno ricevuto gli attestati e raccontato, con soddisfazione, la valenza di questi corsi di istruzione superiore, che fondono formazione in classe con esperienza pratica, permettendo ad oltre il 70% dei loro, di essere già al lavoro in aziende della filiera logistica del territorio. In più, proprio nella stessa occasione Francesca Marcucci della Logistica Innovazione Specializzazione Toscana, ha presentato il nuovo Centro di Formazione simulata, in collaborazione con la Global Service di Raffaele Brasile, che ha permesso a chi aveva perso il lavoro in età matura, di rispecializzarsi e di reinserirsi in attività produttive, grazie proprio all’uso della tecnologia , con la quale gli studenti hanno “provato” a guidare mezzi nell’area portuale, a caricare e scaricare container da navi a mezzi a due ruote e a movimentare gru in porto – esperienza, che, nei ragazzi dell’istituto Vespucci presenti, ha suscitato emozione , rendendoli consapevoli delle difficoltà e della grande attenzione che tali lavori meritano. Alla giornata ha presieduto anche l’assessore regionale all’istruzione, formazione, con delega al lavoro Cristina Grieco, che ha sottolineato il ruolo della Regione in questi percorsi di istruzione superiore ancora poco conosciuti sul nostro territorio, a differenza di quanto accade all’estero, soprattutto in nord Europa  – che vanno,  invece,  a rispondere alle esigenze delle aziende, che chiedono formazione mirata per le loro esigenze, avendo spesso difficoltà a reperire figure professionali adeguate – specialmente quelle del  settore logistico, che è uno dei più importanti e richiesti in questo periodo storico.

Riproduzione riservata ©