Cerca nel quotidiano:


Settimana dei Beni Culturali, tappa al Museo di Storia

Quest’anno gli istituti scolastici partecipanti sono 50, 55 i progetti presentati, 135 le classi coinvolte. Umorismo e satira a scuola, tra risate e cultura è il titolo di questa edizione

Venerdì 25 Maggio 2018 — 09:52

Mediagallery

Tutti pronti per la XIV edizione della Settimana dei Beni Culturali e Ambientali, la più importante iniziativa promossa da Fondazione Livorno per tutte le scuole del territorio della provincia. Umorismo e satira a scuola, tra risate e cultura è il titolo di questa edizione della manifestazione che si terrà dal 17 al 29 maggio. In date e luoghi diversi saranno allestiti e presentati quattro percorsi espositivi con i bellissimi lavori fatti dagli alunni durante l’anno scolastico 2017/2018 che si sta concludendo, sul tema dell’Umorismo, affrontato e studiato da alunni e insegnanti con la massima libertà e creatività. Il nuovo tema va a sostituire quello dei vecchi mestieri, affrontato nelle due precedenti edizioni. Quest’anno gli istituti scolastici partecipanti sono 50, 55 i progetti presentati, 135 le classi coinvolte. Le giornate di inaugurazione della manifestazione, organizzata in forma decentrata, si svolgeranno secondo il seguente calendario:

-17 maggio, ore 9,45, presso l’Istituto Comprensivo di Portoferraio, per le scuole dell’Isola d’Elba;

-18 maggio, ore 8.30 e ore 10,30 presso il Teatro Solvay di Rosignano, per le scuole di Rosignano, Cecina e Bibbona.

-24 maggio, ore 9.00 e ore 14.45, presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, per le scuole elementari di Livorno e Collesalvetti;

-25 maggio, ore 9.30, presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, per le scuole medie e superiori di Livorno;

-29 maggio ore 9.30, presso il Cinema Teatro Metropolitan di Piombino, per le scuole di Piombino, San Vincenzo e Campiglia M.ma.

Come consuetudine, i lavori realizzati saranno raccolti in una pubblicazione distribuita a tutti gli alunni partecipanti, e le scuole riceveranno un premio di partecipazione che quest’anno è stato incrementato e portato a 1.500 euro, che potrà essere speso per l’attività didattica degli studenti. Un premio speciale, inoltre sarà assegnato al progetto che si distinguerà per originalità ed accuratezza della realizzazione.

Riproduzione riservata ©