Cerca nel quotidiano:


Assemblea Avis, il presidente: “Grazie per l’instancabile desiderio di aiutare il prossimo”

Sono state 8.641 le donazioni 2021 (circa 180 in meno rispetto al 2020), Bagnoli: "La variante Omicron ha costretto tantissimi a stare a casa". Presentato il nuovo Consiglio direttivo fra conferme e nuovi ingressi

Sabato 12 Marzo 2022 — 15:47

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

“Orizzonte Avis”. Questo il titolo scelto da Avis Comunale Livorno per l’assemblea annuale 2022 degli associati. Relazione delle attività e bilancio sono stati i temi affrontati nel cortile interno della sede dell’associazione in viale Carducci tra sfide, obiettivi e priorità per il futuro. “La pandemia ci ha mutato a livello psicologico, sociale ed economico – dice il presidente Avis Livorno Matteo Bagnoli – Ma la cosa incredibile è che non ha mai intaccato l’instancabile desiderio di aiutare il prossimo, la generosità che da sempre contraddistingue i livornesi. Il 2020 si è chiuso addirittura con un’inversione di trend, un risultato straordinario visto il periodo legato all’emergenza sanitaria. Il 2021 invece è stato diverso, non perché i donatori non rispondessero ai nostri appelli, ma perché la contagiosa variante Omicron ha costretto tantissimi a fermarsi. La situazione quindi, non deve preoccupare”. Sono state 8.641 le donazioni complessive nel 2021 di cui 5217 di sangue intero, 3127 di plasmaferesi e 297 di multicompost. “Nonostante l’effettiva diminuzione, i dati del 2021 sono molto simili a quelli del 2019. Ecco perché la differenza non deve turbare più di tanto – afferma la tesoriera Avis Livorno Rita Rabuzzi – Le entrate delle donazioni sono di 147.828 euro. Un altro aspetto importante è il contributo degli enti pubblici, quali Cesvot, Comune di Livorno e Regione Toscana, grazie ai quali riusciamo a realizzare numerosi progetti”.
L’assemblea è stata anche l’occasione per la presentazione del nuovo Consiglio direttivo composto da riconferme (Bagnoli, Giovanni Belfiore, Alessandro Calugi, Antonio Cucé e Rabuzzi), nuovi ingressi (Bruno Bastogi, Cosetta Benni e il giovanissimo Simone Poli) e ritorni (Francesco Chiappetta, Leonardo Lulli e Claudio Mazzi). In conclusione il presidente Bagnoli ha ricordato il prossimo evento: “Una caccia all’uovo prevista per domenica 10 aprile alle 14 a villa Mimbelli. Un modo divertente per insegnare la solidarietà anche ai più piccoli”.

Riproduzione riservata ©