Cerca nel quotidiano:


Asta di quadri online per sostenere la Caritas

Per poter partecipare è necessario connettersi al sito www.caritaslivorno.it, dove sarà possibile visionare le opere messe a disposizione dagli artisti e lanciare la propria offerta. L'asta è già in vigore dal primo giugno e terminerà il 13 giugno alle 19

Mercoledì 3 Giugno 2020 — 17:06

di Jessica Bueno

Mediagallery

Suor Raffaella Spiezio, direttrice della Caritas di Livorno: "Esprimo immensa gratitudine per questo nobile progetto rivolto a sostenere chi è in difficoltà"

Marc Chagall racchiude il senso dell’iniziativa promossa dagli artisti del Gruppo Labronico e sostenuta dalla Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci: un’asta di quadri online i cui proventi andranno a sostenere le attività della Caritas in questo periodo di emergenza sanitaria e sociale.
“Questa iniziativa è il risultato di una sinergia di intenti – sostiene Michele Pierleoni, consigliere artistico della Bcc –  A 100 anni dalla fondazione del Gruppo Labronico e 110 dalla nascita della Banca ci troviamo insieme a festeggiare questi importanti traguardi con un progetto benefico di assoluta rilevanza. Vogliamo dimostrare vicinanza ai cittadini in  questo momento particolare in cui le esigenze economiche sono particolarmente acuite nel tessuto sociale. La Caritas, da sempre vicina agli ultimi, ha portato avanti attività di profondo spessore umano in questo difficile momento. Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno collaborato dietro le quinte alla realizzazione di questo progetto, anche i soci cultori che hanno aderito e donato la loro opera con grande senso civico”.
“L’asta online – prosegue Pierleoni – arriva in questo momento così particolare in cui non si possono fare eventi culturali ed abbiamo sentito l’esigenza di aderire per dare un segno di quanto la cultura sia sentita in città e quanto con essa si possano stimolare idee particolari”.
Per poter partecipare è necessario connettersi al sito www.caritaslivorno.it, dove sarà possibile visionare le opere messe a disposizione dagli artisti e lanciare la propria offerta. L’asta è già in vigore dal primo giugno e terminerà il 13 giugno alle 19.
“Siamo felici di poter collaborare con Caritas e i suoi programmi assistenziali – afferma Gianfranco Magonzi, presidente del Gruppo Labronico – Il nostro gruppo è da sempre promotore di importanti iniziative a favore della cultura in città ed ha sempre avuto un rapporto costante nel tempo con la città, le sue aspirazioni ed i suoi bisogni ed emergenze. Mi auguro che ci sia grande partecipazione e che sia una gara effettiva per potersi appropriare di alcune magnifiche opere”.
“Esprimo immensa gratitudine per questo nobile progetto rivolto a sostenere chi è in difficoltà – dice Suor Raffaella Spiezio, Caritas – Due anni fa con l’alluvione sono state messe in ginocchio diverse persone, ora con la pandemia assistiamo ad uno scenario altrettanto sconvolgente di urgenza sociale. Gli artisti cercano di ritrarre quella che è l’esperienza umana a servizio dell’amore e di creare vicinanza, che è ciò che cerchiamo di fare ogni giorno”.
“Come banca abbiamo avuto il ruolo che si deve avere in una società – conclude Angelo Scuri, Bcc – Ci siamo impegnati per fare rete coi livornesi e cerchiamo di convertire le energie in qualcosa che possa effettivamente dare una mano a chi ha subito danni per questa emergenza Covid-19. Nel 2017 arrivammo a 250mila euro, eccezionale cifra. Sicuramente con la generosità dei livornesi e degli amici che fanno parte del nostro tessuto sociale riusciremo ad ottenere un ingente aiuto economico”.

Riproduzione riservata ©