Cerca nel quotidiano:


Avis, festa del donatore e tre nuovi super testimonial

gor Protti, Leonardo Fiaschi e Andrea Lanfri saranno i nuovi volti utilizzati dall'Avis Livorno per sensibilizzare alla donazione di sangue e plasma

venerdì 14 Giugno 2019 16:28

Mediagallery

Sarà un’estate memorabile per Avis Comunale Livorno. Fatta di amore e impegno per un gesto tanto semplice quanto necessario. Sì perché stando ai dati attuali, a Livorno c’è sempre più bisogno di donatori di plasma e sangue e il contributo può arrivare da tutti i livornesi, che perciò sono invitati agli eventi e iniziative promosse dall’associazione che ha sede in viale Carducci 16.

Il 14 giugno è la Giornata mondiale del donatore di sangue, proclamata ogni anno in questa data dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Per questo Avis Livorno ha scelto proprio venerdì 14 giugno 2019 per lanciare la sua nuova campagna di sensibilizzazione alla donazione di plasma e sangue, scoprendo il primo dei manifesti in via della Meridiana e presentando il primo dei video che accompagnano la nuova campagna, con un attore speciale: Igor Protti. L’ex numero 10 amaranto ha accettato di fare da testimonial per contribuire a diffondere il messaggio che vuole avvicinare tanti più livornesi al gesto della donazione iscrivendosi al’Avis. Nel video in cui compare Protti si rappresenta, attraverso un’allegoria ispirata al mondo del calcio, la paura dell’ago e come superarla. È uno degli ostacoli che frenano tante persone dall’andare a donare, assieme alla mancanza di tempo e alla poca consapevolezza rispetto all’importanza di essere donatore. Questi aspetti sono al centro di una campagna che, senza destare allarmismi, bensì stimolando il sorriso e la leggerezza che un gesto semplice come la donazione può innescare in ciascuno di noi, si rivolge ai giovani e ai più grandi, per avvicinare sempre più persone all’interno di una comunità segnata dai valori della solidarietà, della responsabilità e della felicità legata al pensiero di salvare la vita di chi ha bisogno di donazioni di plasma e sangue per andare avanti. Assieme a Igor Protti, ci sono altri due testimonial speciali: il comico e imitatore livornese Leonardo Fiaschi e Andrea Lanfri, atleta paralimpico e scalatore lucchese che si è salvato dalla meningite anche grazie alle donazioni (pur avendo subito amputazioni sia agli arti inferiori che a quelli superiori) ed è oggi uno sportivo di fama nazionale oltre che donatore Avis. Ma i protagonisti della campagna (che sarà scandita e visibile mediante affissioni in città e sui social con video e immagini) sono proprio i livornesi: donatori  e donatrici storici e neofiti che hanno donato anche un po’ del loro tempo per partecipare alla riprese dei video e ai set fotografici nei luoghi simbolici di Livorno, mettendoci la faccia per dare una testimonianza diretta della loro esperienza e coinvolgere altri concittadini e concittadine. Tutto come se fosse un “contagio positivo”, perché “La felicità è contagiosa” e potenzialmente “Siamo tutti riceventi”, come recitano alcuni degli slogan della campagna, il cui motto principale è “Si  Avis chi può!”. Con questo messaggio si esprime il ruolo fondamentale di Avis nel sistema sangue: essere iscritti, infatti, assicura che le donazioni siano periodiche e quindi più sicure, e che nessuna donazione vada sprecata.

La campagna sarà svelata integralmente alla Festa del Donatore, in programma mercoledì 19 giugno allo Chalet della Rotonda (viale Italia 136), location che per la prima volta ospita un evento tradizionale per Avis Livorno. Appuntamento alle 18.30, per chi si è prenotato per l’apericena, mentre l’invito è a tutta la cittadinanza per le ore 21.00, quando sarà lanciata la nuova campagna in una serata scandita dalla Premiazione dei donatori benemeriti, che si sono distinti per aver concretamente promosso con tutti i loro mezzi la cultura del dono del sangue. E poi ci sarà la musica dei Trenta Corde, band livornese che allieterà il pubblico con un repertorio di musica leggera italiana e internazionale, mentre nelle vesti di presentatori ci saranno Claudio Marmugi (vicepresidente di Avis Livorno, nonché attore e comico) e Massimiliano Bardocci (storico speaker livornese nonché attore vernacolare).

Prima della Festa del Donatore, ci sono altri due appuntamenti che segnano il weekend di Avis Comunale Livorno: sabato 15 giugno “Tutti a bordo”: la Giornata regionale della donazione quest’anno si terrà proprio a Livorno, all’Accademia Navale. Organizzata da Regione Toscana insieme alle regioni Lazio, Marche e Campania, parteciperanno tutte le associazioni del dono, fra cui Avis. Invece, sabato 15 e domenica 16 giugno è in programma il Torneo di beach volley: la 9° edizione del torneo regionale misto di beach volley, organizzato dal Gruppo Avis Giovani Toscana in collaborazione con il Gruppo Giovani Avis Livorno si svolgerà allo stabilimento balneare  Calypso di Tirrenia (Pisa).

“Questa è la settimana più bella dell’anno per Avis – afferma Matteo Bagnoli, presidente Avis Comunale Livorno. La giornata mondiale del donatore è un momento per ringraziare i nostri donatori, che ogni giorno si recano silenziosamente al centro trasfusionale per donare plasma e sangue. Il lancio della nuova campagna di Avis Livorno è un risultato enorme, frutto di una scelta fortemente voluta dal nuovo consiglio per rispondere all’esigenza di un rinnovamento. C’è grande soddisfazione anche per quanto fatto dal Gruppo Giovani Avis Livorno, che è riuscito a portare sul nostro territorio il Torneo di Beach Volley, appuntamento tra i più noti a livello regionale per Avis. Infine, ciliegina sulla torta è la nostra Festa del Donatore, un modo anche per celebrare i 64 anni di vita di Avis Livorno, realtà ormai consolidata a livello nazionale. Ma il 19 giugno allo Chalet della Rotonda festeggeremo soprattutto i nostri donatori, premiandoli e valorizzando il loro moto silenzioso e quotidiano verso la donazione. Questo è davvero un anno intenso per noi; ne sono felice e ringrazio lo staff e il consiglio direttivo per il lavoro svolto”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.