Cerca nel quotidiano:


Avis, la scommessa del dono: convegno all’Itis Galilei

Il convegno è accreditato per la formazione dei docenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e punta a proseguire il percorso decennale di incontri organizzati negli istituti scolastici livornesi

Lunedì 17 Febbraio 2020 — 08:12

Mediagallery

Appuntamento martedì 18 febbraio.  Ad aprire i vari interventi, alle 15, ci sarà il presidente di Avis Comunale Livorno Matteo Bagnoli. Alle 19 le conclusioni con Mario Buselli, consigliere Avis Toscana

Andare nelle scuole, dare testimonianze e spiegare ai giovani studenti livornesi il valore di un gesto semplice ma che ha il potere di trasformarli in supereroi di tutti i giorni. Sì, perché donare, che sia sangue, plasma, midollo osseo o organi è una scelta che può salvare una vita. E sensibilizzare al dono è uno degli obiettivi che Avis Comunale Livorno persegue da oltre un decennio organizzando convegni, incontri ed eventi rivolti proprio ai più giovani. Ultimo in ordine di tempo “Ciak. Si dona!”, settima edizione di un concorso con più di tredici video in gara legati anch’essi alla sensibilizzazione e in grado di coinvolgere, nel suo evento finale, oltre 200 studenti e studentesse.

 Il 18 febbraio, però, il convegno “La scommessa del dono. Nuovo paradigma educativo e sociale” si rivolgerà in particolar modo agli insegnanti (anche l’iniziativa è aperta a tutte le associazioni e alla cittadinanza visto che i temi affrontati sono di interesse comune). Per il secondo anno consecutivo l’evento sarà finanziato dalla Regione Toscana e sarà in collaborazione con Aido e Admo. Per i professori che vorranno partecipare sarà completamente gratuito. Un appuntamento utile per sensibilizzare i docenti al gesto del dono ma, e qui sta la novità per l’edizione 2020, che permetterà di vedersi riconosciuti dei crediti formativi. Un attestato, infatti, sarà rilasciato al termine del programma che potrà essere caricato sulla piattaforma “Sofia”.

 Ad aprire i vari interventi, alle 15, ci sarà il presidente di Avis Comunale Livorno Matteo Bagnoli. “Per il secondo anno consecutivo la Regione Toscana finanzia questo progetto – spiega Bagnoli -. Questo permette di completare il cerchio con i convegni realizzati da dieci anni a questa parte nelle scuole livornesi. Spesso ci rivolgiamo agli studenti affinché diventino donatori abituali, in sostanza i donatori del futuro. Ma senza il supporto e lo stimolo costante dei loro insegnanti questo possibile circolo virtuoso rischia di non chiudersi. Da qui l’idea di coinvolgere anche i docenti”.

Il programma proseguirà alle 15.10 con l’introduzione a cura del dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Donatella Buonriposi. Alle 15.30 spazio alla presentazione dei progetti Avis Comunale Livorno con Letizia Vai, dirigente Cred Livorno. Alle 15.50 Silvia Cerretelli, direttore del centro trasfusionale di Livorno, introdurrà il tema dell’importanza della donazione.

 Alle 16.30 sarà la volta dell’intervento “il viaggio del plasma” curato da Francesco Da Prato, contract manufacturing account manager Shire Italia (Shire è partner di Takeda). Dopo il coffee break la chiusura con gli interventi delle varie associazioni: alle 17.20 sarà la volta dell’Admo con il medico Patrizia D’Addario seguita dalla testimonianza di Andrea Tristarelli alle 18 Aido con Elena D’Imporzano, medico responsabile del coordinamento trapianti dell’ospedale di Livorno seguita alle 18.50, sempre per Aido, dalla testimonianza di Erika Voliani. Alle 19 le conclusioni con Mario Buselli, consigliere Avis Toscana.

Riproduzione riservata ©