Cerca nel quotidiano:


#AvisRadioGiovani. Ecco la web radio dei giovani che parla di donazione

Un percorso di 10 appuntamenti, dal 19 maggio al 4 agosto, reso possibile dalla partecipazione al bando Cesvot "Siete presente. Con i giovani per ripartire". Il presidente di Avis Livorno Matteo Bagnoli: "Coinvolgeremo i giovani, li faremo parlare"

Sabato 14 Maggio 2022 — 14:48

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Ben 10 appuntamenti, dal 19 maggio al 4 agosto in cui, ad essere protagoniste degli incontri via web, saranno alcune persone dai 18 ai 35 anni alle quali sarà offerta la possibilità di dar voce alla propria opinione in tema di donazioni

Una radio con e per i giovani. È questa la nuova idea lanciata da Avis Livorno, in collaborazione con Avis Collesalvetti e Pubblica Assistenza, dal titolo #AvisRadioGiovani. 10 appuntamenti, dal 19 maggio al 4 agosto (clicca QUI per leggere il programma completo) in cui, ad essere protagoniste degli incontri via web, saranno alcune persone dai 18 ai 35 anni alle quali sarà offerta la possibilità di dar voce alla propria opinione in tema di donazioni. A rendere possibile il tutto, la partecipazione al bando “Siete presente. Con i giovani per ripartire” promosso da Cesvot e finanziato da Regione Toscana – Giovanisì in accordo con il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale e grazie al contributo di Fondazione Livorno. “Essere stati scelti come uno dei migliori progetti sul tema ci rende orgogliosi – dice Matteo Bagnoli, presidente di Avis Livorno – Coinvolgeremo i giovani, li faremo parlare, cercando di capire quali possano essere le vie, anche attraverso la radio, per sensibilizzare i ragazzi. Oltre a questo proveremo ad affrontare eventuali dubbi, paure, ricevere informazioni dettagliate e rassicurare. Agli eventi parteciperanno anche ospiti importanti che hanno a che fare con il mondo della donazione”. A gestire gli aspetti tecnici, e ad ospitare grande parte degli incontri, il Polo artistico Vinile rappresentato da Lorenzo Iuracà. “Gestiremo il tutto attraverso Spreaker, una semplice applicazione – spiega – Questo ci consentirà di mettere su una web radio che potrà essere seguita sia in diretta che in differita attraverso un link che verrà pubblicato sui canali social. Le puntate potranno essere commentate e sarà creato un numero di telefono a cui poter inviare messaggi in diretta e ricevere un feedback. Trasmetteremo anche della musica, non conosciuta ma libera, in modo da non incappare in problemi di copyright”. Qualunque giovane, dai 18 ai 35 anni, che fosse interessato a partecipare al progetto potrà recarsi direttamente al primo incontro previsto per giovedì 19 maggio alle 19 negli spazi della sede Avis di viale Carducci, 16. L’evento conclusivo troverà invece la sua cornice nel contesto di Effetto Venezia il 4 agosto alle 21 nei locali di Thisintegra in via Ganucci, 3.

Riproduzione riservata ©