Cerca nel quotidiano:


Bidoni, bombole di gas e plastica: Reset ripulisce la spiaggia di San Rossore

Sono stati rimossi quintali di rifiuti, roba ingombrante come bidoni e bombole del gas, la maggior parte plastica, ciabatte, scarpe

lunedì 30 luglio 2018 16:50

Mediagallery

All’iniziativa di “Pulizia delle spiagge del Parco di San Rossore” hanno partecipato circa 150 persone, oltre ai volontari di Reset Livorno anche quelli di Acchiapparifiuti, Wwf, Legambiente Pisa, Croce Rossa Italiana Comune di Pisa, Anpana. Sono stati rimossi quintali di rifiuti, roba ingombrante come bidoni e bombole del gas, la maggior parte plastica, ciabatte, scarpe.

Nella spiaggia di San Rossore, dove normalmente è vietato l’ingresso alle persone, il 99% dei rifiuti arrivano dal mare portati dalle correnti e spiaggiati con le mareggiate, giungono da migliaia di km di distanza come i famosi dischetti di plastica finiti in mare lo scorso mese di marzo riversati da un impianto di depurazione nel fiume Sele che per effetto delle correnti sono confluiti nel Mar Tirreno fino a raggiungere il litorale meridionale della Toscana e la stessa spiaggia del Gombo. Per cui anche in una zona naturale e protetta come questa troviamo quantitativi notevoli di rifiuti tra cui centinaia di cannucce e cotton fioc.

Il successo di questa iniziativa è stata la sinergia tra istituzioni e volontari, coordinati da Sergio Giovannini di Acchiapparifiuti, che hanno risposto massicciamente all’appello per la pulizia delle spiagge del Gombo nel Parco di San Rossore oltre al prezioso supporto degli enti preposti, Parco di San Rossore e Geofor che hanno messo in campo mezzi di trasporto e tutto il necessario, guardie e logistica, area ristoro e segreteria.

“Un sentito e particolare ringraziamento – scrivono da Reset – al presidente del Parco Giovanni Maffei Cardellini che insieme alla moglie si è unito alla pulizia delle spiagge. Da Livorno si sono uniti ai soci e volontari coordinati da Reset anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Livorno Giuseppe Vece e l’ex presidente di Reset Enrico Cantone, a tutti loro vanno i nostri più sentiti ringraziamenti. Anche questa volta Roberta Diciotti con il suo reportage fotografico e Sebastian Korbel con i suoi video documentario, che ci permettono di documentare al meglio le nostre iniziative. Segnaliamo non solo un moltiplicarsi di queste iniziative ma una sentita partecipazione di intere famiglie quale messaggio educativo anche per le giovani generazioni volto alla tutela e al rispetto ambientale”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # lev

    Gran bel lavoro! il futuro nel volontariato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.