Cerca nel quotidiano:


Una “braciata solidale” allo stadio di baseball

L'intero ricavato della cena servirà per comprare dei prodotti di Amatrice da donare all'Unità di Strada della Croce Rossa Italiana

Giovedì 3 Agosto 2017 — 08:17

Mediagallery

di Chiara Mariottini

Sabato 5 e domenica 6 agosto, a partire dalle 20, allo stadio di baseball “Alfredo Sisi” di via Sommati (Banditella) avrà luogo la terza “Braciata sotto le stelle e frittura di pesce sotto la luna”, un evento benefico organizzato per iniziativa dell’associazione dilettantistica sportiva Livorno 1948 Baseball.
Durante il corso degli anni, le somme sono sempre state raccolte per cause nobili. Nel 2015, i fondi ricavati tramite l’evento sono stati devoluti alla ricostruzione del tetto per la palestra de “Il Prato” adibita alle attività ricreative per bambini disabili. Nel 2016, invece, la somma ricavata dall’iniziativa è stata donata alla famiglia della piccola Ginevra, la quale ha una patologia che prevede grandi costi per combatterla.
In questa edizione del 2017 la società di baseball, collaborando con l’organizzazione no profit Reset e la Croce Rossa Italiana di Livorno, si è posta un duplice obiettivo, ancor più ambizioso: una raccolta fondi per l’acquisto di prodotti di aziende agro-alimentari della zona di Amatrice, colpita dal gravissimo sisma dello scorso anno, e la donazione di questi beni all’Unità di Strada della Croce Rossa di Livorno affinché siano distribuiti ai bisognosi.

Giacomo Stengher, volontario della Croce Rossa di Livorno, spiega infatti che quest’ultima, una volta a settimana, con l’Unità di strada “si muove per le vie di Livorno, non solo dando vestiti puliti e attenzioni ai più poveri, ma anche ascoltando queste persone e instaurando con loro un vero dialogo grazie al quale in molti si raccontano, portando alla luce le loro storie difficili”.
“Non c’è nessun appannaggio economico dietro l’iniziativa, la società si basa su pochissimi sponsor – aggiunge il presidente del Livorno 1948 Baseball Andrea Comparini – Tutto il resto del lavoro è volontaristico e ciascuno di noi membri cerca di dare il suo contributo”.

 

Riproduzione riservata ©