Cerca nel quotidiano:


“Ciak si gira: un cortometraggio per Avis”, premiati i video più significativi

Al Parco Pertini, con la Svs e i Clown di corsia, la premiazione del concorso volto a sensibilizzare i più giovani sull'importanza di donare sangue e plasma. I vincitori. Il presidente Avis, Bagnoli: "Un gesto che salva vite umane"

Venerdì 4 Giugno 2021 — 18:42

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

A vincere il primo premio gli alunni del circolo didattico Bartolena del plesso Bois con l'opera “Lasciatemi donare”

Una mattina soleggiata all’insegna del divertimento e della solidarietà quella organizzata da Avis il 4 giugno all’anfiteatro del Parco Pertini in occasione della premiazione del concorso “Ciak si gira: un cortometraggio per Avis” (foto Amore Bianco), progetto patrocinato dal Comune di Livorno e volto a sensibilizzare i ragazzi delle scuole Secondarie di Primo Grado di Livorno. Presentatore d’eccezione Massimiliano Bardocci. Anche quest’anno i ragazzi si sono improvvisati attori per lanciare un messaggio importante da non dimenticare: donate sangue (e plasma).
Ad allietare la permanenza delle classi negli spazi del parco Pertini, i clown di corsia Libecciati dell’Associazione Viviamo in positivo (Vip) che hanno coinvolto professori e studenti in divertenti sketch.
“Riunirci finalmente dopo un periodo così complicato è veramente bellissimo – afferma Matteo Bagnoli, presidente di Avis Livorno – Vi siete impegnati per una causa che spero ricorderete al compimento dei vostri diciotto anni: magari, proprio attraverso i video che avete creato per noi, capirete l’importanza di un gesto così bello che salva vite umane”.
Tantissimi i lavori realizzati che sono stati valutati da una giuria di esperti composta dal vicepresidente di Avis Toscana Luciano Franchi, dalla presidente dell’Associazione Vip Claudia Chiari e dalla giornalista Valeria Tognotti. In palio alcuni premi in denaro e vari oggetti di cancelleria.
A vincere il primo premio gli alunni del circolo didattico Bartolena – plesso Bois con l’opera “Lasciatemi donare”. Medaglia d’argento per la stessa scuola con “C’è bisogno di sangue, entriamo in azione” e terzo posto per il plesso Fermi del circolo didattico Micheli/Bolognesi con il cortometraggio “Una musica che non si può fermare”. A partecipare al concorso anche il plesso ex Pirelli del circolo didattico Mazzini.
“Non è stato un lavoro facile, lo scarto dei voti tra i vari classificati è molto basso – commenta Franchi – Mi sento di fare i complimenti a tutti i partecipanti; ho seguito personalmente varie edizioni di questo progetto e anche quest’anno il contributo dei ragazzi è stato davvero importante e ci ha aiutato a comprendere in che modo possiamo parlare meglio alle nuove generazioni, a mettere a fuoco i problemi che ci sono”.
I video, realizzati anche grazie al contributo dell’Associazione Sopra Sotto, sono visibili sul canale YouTube Avis Livorno. A partecipare all’iniziativa anche Svs con una dimostrazione di rianimazione cardiopolmonare.

Riproduzione riservata ©