Cerca nel quotidiano:


Croce Rossa, inaugurata la moto d’acqua per il soccorso in mare

Il mezzo, interamente finanziato dagli sponsor, verrà utilizzato dai volontari per il soccorso degli infortunati in ambienti acquatici. La soddisfazione della presidente Braccini

lunedì 01 Luglio 2019 00:54

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Grande successo per l’inaugurazione della moto d’acqua di Croce Rossa Italiana – Comitato di Livorno, che sarà utilizzata dai volontari Cri Opsa (Operatore polivalente di salvataggio in acqua) per il servizio di soccorso in ambienti acquatici (foto in pagina gentilmente concesse da Croce Rossa Italiana-Livorno/Graziano Di Sacco).
L’attività di salvataggio in acqua è  inquadrata nei soccorsi speciali della Cri, in quanto richiede un alto livello di competenza e organizzazione, oltre a particolari dotazioni, anche di carattere extra-sanitario, a causa dell’ambiente e delle circostanze in cui viene svolta.
“Al nostro comitato mancava un mezzo specifico per il recupero degli infortunati in ambienti acquatici – ha detto Anna Braccini, presidente di Cri Livorno – grazie al sostegno degli sponsor siamo da oggi dotati di questo mezzo che ci consentirà di svolgere al meglio le nostre attività di soccorso speciale”.
Come è stato illustrato durante l’inaugurazione del mezzo, che si è tenuta nel pomeriggio di venerdì 28 giugno negli spazi della Banca di credito cooperativo di Castagneto Carducci in via Rossini 2, l’Opsa è una figura di operatore specializzato nel settore sanitario, che vede coniugarsi nella sua formazione le più elevate competenze nel settore del soccorso acquatico.
L’operatore ha infatti come requisito fondamentale la polivalenza, ovvero l’impiego di specifici moduli didattici propri di queste attività.
“Il soccorso avanzato in ambienti acquatici è uno dei servizi che pochissimi altri operatori realizzano – ha affermato Cinzia De Gioia, volontaria Opsa di Cri Livorno – Nel nostro comitato mancava qualcosa che potesse valorizzare l’efficiente lavoro che i volontari Opsa svolgono durante tutto l’anno. Oggi, grazie a questo mezzo, abbiamo un valore aggiunto nel soccorso degli infortunati in ambienti acquatici”.
Il costo del mezzo di soccorso è stato interamente sostenuto dagli sponsor Assonautica Livorno, Austral, Banca di credito cooperativo di Castagneto Carducci, Cooperativa labronica motopescherecci, Ctpr trasporti, Global service, Inter repairs nord, Lavorazioni metalliche e navali, Tdt e Uniport, il cui sostegno consentirà ai volontari Cri di effettuare un’adeguata assistenza sanitaria anche ad importanti eventi sportivi della nostra città, come ad esempio le tradizionali gare remiere.
Al termine dell’incontro è stato offerto a tutti i presenti un delizioso aperitivo.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Cittadinanza attiva

    Un applauso alla Croce Rossa di Livorno ed agli sponsor che hanno sostenuto il progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.