Cerca nel quotidiano:


Croce Rossa. Inaugurate due nuove biciclette elettriche

I mezzi saranno impiegati nell'attività di prevenzione che ogni sabato mattina vedrà impegnati due operatori abilitati al soccorso avanzato e dotati delle strumentazioni sanitarie di base nelle zone del lungomare. Parallelamente, l’utilizzo renderà possibile anche il prosieguo della consegna di spesa e farmaci a coloro che si trovano in difficoltà a reperirli, senza l’impiego di mezzi a motore

Domenica 13 Giugno 2021 — 13:41

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Un taglio del nastro toccante che rappresenta la prosecuzione e l’impegno dell'attività “Cri per le persone”, nata durante il periodo del lockdown con lo scopo di permettere la consegna di spesa e farmaci alle categorie di persone più fragili e impossibilitate ad uscire dalla propria casa

Giornata di festa per Croce Rossa Italiana – Comitato di Livorno che negli spazi della sede di via Lamarmora, 14 ha inaugurato due nuove biciclette elettriche.
Un taglio del nastro toccante che rappresenta la prosecuzione e l’impegno dell’attività “Cri per le persone”, nata durante il periodo del lockdown con lo scopo di permettere la consegna di spesa e farmaci alle categorie di persone più fragili e impossibilitate ad uscire dalla propria casa.
“Questo momento rappresenta il grande risultato del lavoro che i volontari hanno svolto in questo anno e mezzo di difficoltà legate alla pandemia – afferma il presidente di Croce Rossa Giacomo Artaldi – Le bici ci sono state donate dal comitato centrale che ha riconosciuto nel nostro operato un concreto impegno in termini di assistenza alla popolazione. In questo modo potremo continuare a garantire il servizio e lo faremo nel modo più ecologico possibile”.
I mezzi saranno inoltre impiegati nell’attività di prevenzione che ogni sabato mattina vedrà impegnati due operatori abilitati al soccorso avanzato e dotati delle strumentazioni sanitarie di base nelle zone del lungomare.
Parallelamente, l’utilizzo renderà possibile anche il prosieguo della consegna di spesa e farmaci a coloro che si trovano in difficoltà a reperirli, senza l’impiego di mezzi a motore.
“Queste biciclette hanno un grande valore perché conciliano temi sociali con temi ambientali – commenta l’assessore al sociale Andrea Raspanti – A differenza delle auto, sono un mezzo che si fa più vicino a tutti noi, fa percepire un senso di vicinanza, di dialogo, oltre ad assicurare un’assistenza sanitaria fondamentale. Ancora una volta ribadisco che il ruolo di Croce Rossa è fondamentale. Le istituzioni non riuscirebbero a fornire il sostegno necessario senza la presenza degli enti del terzo settore”.
Caschetti e tablet consentiranno ai volontari di svolgere il servizio in sicurezza e di garantire alla popolazione il maggior contributo possibile anche in termini di prevenzione dai colpi di calore.

Riproduzione riservata ©