Cerca nel quotidiano:


#FaiEffetto, nasce la sinergia tra Comune e “Livornogramm” per dare voce ai giovani

Adesso, concluso Effetto Venezia 2020, verrà fatto un bilancio dei sondaggi che farà da apripista ad una serie di incontri con il Comune per affrontare le tematiche trattate e capire se possono essere realizzabili

Lunedì 31 Agosto 2020 — 09:00

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Un’iniziativa, quella raccolta dai fondatori di Livornogramm Giulio Murziani, Dario Rocchi e Francesco Pasanisi che è stata accolta con molto entusiasmo dai ragazzi che, dal vivo o da telefonino, hanno risposto ai sondaggi lanciati, da “Nella Livorno che vorrei…” a “Se potessi cambiare qualcosa di Livorno…”

Tra le novità di Effetto Venezia 2020 non rimane in ombra, senza dubbio, la presenza di uno stand di tre ragazzi nella piazza del Logo Pio. Si tratta di #FaiEffetto, un ponte di collegamento tra il Comune di Livorno e la pagina social Livornogramm, seguitissima dai giovani livornesi, che ha lo scopo di avvicinare quanti più ragazzi ad esprimere la propria opinione sulle problematiche della città, viste appunto, da un punto di vista più “green”. Un’iniziativa, promossa dalle Politiche Giovanili del Comune di Livorno e raccolta dai fondatori di Livornogramm Giulio Murziani, Dario Rocchi e Francesco Pasanisi che è stata accolta con molto entusiasmo dai ragazzi che, dal vivo o da telefonino, hanno risposto ai sondaggi lanciati, da “Nella Livorno che vorrei…” a “Se potessi cambiare qualcosa di Livorno…”. L’idea portata avanti durante Effetto Venezia e dintorni nasce appunto dalla bella lettera che il sindaco Salvetti ha inviato in questi ultimi giorni ai giovani livornesi.
E’ così che i circa 25mila followers si sono sbizzarriti su proposte e idee come gli spazi verdi per suonare musica all’aperto, fino alle baracchine aperte lungo il viale Italia senza tralasciare la valorizzazione di luoghi come la Fortezza Nuova e le Terme di Corallo creando centri dove poter far rifiorire la cultura. “Abbiamo visto che i giovani sentono fortemente il bisogno di proporre idee e farsi sentire – hanno detto in coro i ragazzi di Livornogramm – adesso cercheremo di portarle all’orecchio dell’Amministrazione Comunale in qualità di ambasciatori del loro pensiero”.
Sì perché adesso, concluso Effetto Venezia e dintorni, verrà fatto un bilancio dei sondaggi che farà da apripista ad una serie di incontri con il Comune per affrontare le tematiche trattate e capire se possono essere realizzabili. In questo difficile periodo storico è bello vedere così tanti “bimbi” livornesi proporre idee e soluzioni per migliorare la città dove vivono e vivranno in futuro, un plauso quindi alla sinergia ad hoc che si è creata perché aiuterà ad abbattere tutte quelle barriere e stereotipi relative alla superficialità mentale dei giovani di oggi.
Qua sotto la video-intervista ai ragazzi di Livornogramm.

Riproduzione riservata ©