Cerca nel quotidiano:


Folla per la chiusura della Porta Santa con Ruini

Lunedì 14 Novembre 2016 — 07:52

di Roberto Olivato

In contemporanea con le Diocesi di ogni parte del mondo, anche a Livorno domenica pomeriggio si è svolta la cerimonia di chiusura della Porta Santa in Cattedrale con grande partecipazione di fedeli. Prima dell’evento che ha rappresentato il termine del Giubileo della Misericordia, nella chiesa di Santa Giulia ha avuto luogo la presentazione del libro  “Cosa c’è dopo la morte?” il cui titolo non avrebbe destato stupore se a scriverlo non fosse stato un religioso e precisamente il Cardinale Camillo Ruini, che successivamente ha presenziato alla S. Messa in Cattedrale.
Monsignore un titolo fuorviante visto l’autore…

“Il titolo è una domanda provocatoria, rivolta ai nostri tempi in cui la gente sembra non avere più certezze, perché in realtà la morte la si sconfigge con la speranza nella misericordia divina e Gesù Cristo che è vissuto, morto e risorto per noi, rappresenta la certezza di una vita futura dopo la morte ed al termine della nostra vita – ha proseguito Ruini-  nell’incontro con Dio, cadranno tutte le size-medium wp-image-214570″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/11/DSC_0474-300×200.jpg” alt=”ruini” width=”300″ height=”200″ />nostre inibizioni”.
Il rito della chiusura della Porta Santa si è svolto in Cattedrale in un’affollatissima navata alla presenza della massime autorità cittadine e di numerose associazioni di volontariato. Al termine della S. Messa il vescovo monsignor Simone Giusti ha presieduto al rito di chiusura della Porta Santa.
Monsignor Giusti che cosa ha rappresentato questo Giubileo per Livorno?
“Tante confessioni in più, non si era mai visto a Livorno  confessarsi la gente  in questa maniera, ha rappresentato tante persone in più a Montenero, ci hanno fatto il viottolo come si dice da noi, ha rappresentato più risveglio del buon Dio in tanti cuori, anche in carcere “.
Con la consegna del nuovo Statuto del Consiglio Pastorale Parrocchiale alle rappresentanze delle chiese cittadine, si è conclusa la giornata e con essa il Giubileo diocesano della Misericordia .

 

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # andrea

    Scusate il commento ma,TANTA FOLLA l’ha vista solo il giornalista……! Tante…Autorità e suore che non potevano non essere presenti….

  2. # ettoro

    che cosa ha rappresentato questo Giubileo per Livorno? Un flop, come documentato da fonti ufficiali. Soldi buttati via, come sempre. I pellegrini si sono persi anche quelli.Menomale