Cerca nel quotidiano:


Giornata mondiale del donatore, le iniziative targate Avis

Monumenti illuminati di rosso e corse sul lungomare contribuiranno ad aumentare la sensibilizzazione sulla tematica della donazione in occasione della Giornata. Tra i partecipanti gli sportivi Luca Ferretti e Federica Tommasi

Sabato 12 Giugno 2021 — 08:31

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

L’evento, istituito dall’Organizzazione mondiale della sanità, per quest’anno renderà protagonista proprio il nostro Paese con numerose iniziative realizzate su tutto il territorio nazionale. Avis, come di consueto, è pronta a rispondere con iniziative cittadine

Una settimana ricca di eventi quella che da sabato 12 giugno costituirà la scenografia della Giornata mondiale del donatore di sangue prevista per il 14 giugno.
L’evento, istituito dall’Organizzazione mondiale della sanità, per quest’anno renderà protagonista proprio il nostro Paese con numerose progetti realizzati su tutto il territorio nazionale. Avis, come di consueto, è pronta a rispondere con iniziative cittadine (Foto di Lorenzo Amore Bianco).
“Questa è sicuramente la giornata che più ci rappresenta – commenta Matteo Bagnoli, presidente Avis – Per questo è opportuno celebrarla nel miglior modo possibile, perché si ricordi nuovamente quanto sia importante la donazione di sangue e plasma. Il ringraziamento più grande va ancora una volta ai nostri donatori che hanno insistito con la loro immensa generosità. Naturalmente è importante non abbassare la guardia, soprattutto con l’arrivo della stagione estiva: prima di andare in vacanza, andiamo a donare”.
Il 13 e il 14 giugno Palazzo comunale e il Gazebo della Terrazza Mascagni si illumineranno di rosso, mentre il 20 giugno con “Una corsa per rinascere…”, organizzata attraverso una sinergia tra Comune, Lega italiana fibrosi cistica e Atletica amaranto, chiunque potrà partecipare ad una corsa non competitiva e ad offerta libera con due percorsi differenti andata e ritorno: dal Gabbiano sarà possibile scegliere se raggiungere la Statua del Marinaio oppure la Baracchina Azzurra. Il tutto in compagnia di Luca Ferretti, cinque volte campione europeo in acque libere e Federica Tommasi, ex atleta plurimedagliata nel nuoto sincronizzato.
“Il dono è per definizione qualcosa di disinteressato, gratuito ed anonimo – afferma l’assessore al sociale Andrea Raspanti – Proprio per questo c’è bisogno di una giornata in cui la comunità riconosca il merito a coloro che hanno di fatto salvato la vita a tante persone. Ringraziare è anche un modo di incoraggiare altri a fare lo stesso”.
A partecipare alla presentazione anche Bruno Bastogi, vice presidente Avis, padre Gabriele, storico donatore e collaboratore dell’Associazione, Paolo Falleni, presidente Atletica amaranto e Giuseppina Pisano, vicepresidente di Lega Italiana Fibrosi Cistica.

Riproduzione riservata ©