Cerca nel quotidiano:


Il Lions Porto Mediceo dona 6 computer per la Dad al Vespucci-Colombo

Nei prossimi giorni il Porto Mediceo consegnerà altri quattro computer: due al liceo Enriques e due al liceo Niccolini Palli

Giovedì 10 Dicembre 2020 — 17:06

Mediagallery

La dirigente scolastica Francesca Barone ha colto l’occasione per ricordare il grande sforzo sostenuto dalla scuola per adeguarsi a questi tempi difficili: grazie a 400mila euro dei vari finanziamenti, dall’inizio dell’emergenza ad ora sono stati comprati 103 computer

Sono stati consegnati la mattina di giovedì 10 dicembre all’Istituto di istruzione superiore Vespucci – Colombo i primi sei dei dieci personal computer che il Lions Club Livorno Porto Mediceo ha deciso di regalare ad alcune scuole cittadine per supportare gli studenti nella didattica a distanza (foto Lorenzo Amore Bianco).
La breve cerimonia, nel rispetto delle norme anti Covid, si è svolta nell’aula magna di piazza Vigo dove la dirigente scolastica Francesca Barone, col suo staff, ha incontrato il presidente del Porto Mediceo Gianluigi De Paola e alcuni componenti del direttivo, fra cui Fabrizio Giusti che ha fatto da tramite con la scuola e la responsabile di zona Laura Antico.
Il presidente De Paola ha spiegato l’idea del service e raccontato la difficoltà di trovare i computer perché con la chiusura delle scuole il mercato è stato preso d’assalto. C’è voluto quasi un mese di tempo da quando, durante una riunione on line del direttivo del Club, è nata l’idea di sostenere le scuole e in particolare gli studenti che non hanno la possibilità di seguire adeguatamente la didattica a distanza. Al Porto Mediceo che, nonostante la pandemia e l’impossibilità di organizzare eventi per raccogliere fondi, sta cercando di dare il suo aiuto ai settori più fragili della città, questa è sembrata un’urgenza particolarmente pressante. Le scuole sono state individuate seguendo le indicazioni di alcuni soci del club che sono anche insegnanti, hanno quindi il polso della situazione e hanno potuto far da tramite con le scuole. Nei prossimi giorni il Porto Mediceo consegnerà altri quattro computer: due al liceo Enriques (referente Paola Andreani) e due al liceo Niccolini Palli (referente Giovanna Segnini).
La dirigente scolastica Francesca Barone ha colto l’occasione per ricordare il grande sforzo sostenuto dalla scuola per adeguarsi a questi tempi difficili: grazie a 400mila euro dei vari finanziamenti, dall’inizio dell’emergenza ad ora sono stati comprati 103 computer, 30 grandi monitor per le aule e infine 100 tablet: tutti i dispositivi, compreso gli 8 ricevuti stamattina, vengono dati in comodato d’uso a studenti scelti in base a una graduatoria interna, su una platea di 1600studenti, compreso il corso serale e quello carcerario.

Riproduzione riservata ©