Cerca nel quotidiano:


Il vescovo celebra la Giornata Mondiale del Malato

Domenica 12 Febbraio 2017 — 09:25

Mediagallery

di Roberto Olivato

“Maria sfida l’intelligenza”. Questa la frase pronunciata dal vescovo Simone Giusti, sabato 11 nel corso dell’omelia in occasione della 25esima Giornata Mondiale del Malato. La S.Messa  pomeridiana, celebrata nella chiesa di S. Giuseppe posta all’interno dell’ospedale, ha visto una grande partecipazione di fedeli fra i quali diversi ammalati accompagnati dalle infermiere dell’Unitalsi e personale ospedaliero. La Giornata del Malato venne istituita da Giovanni Paolo II  nel 1992 in occasione del 134esimo anniversario della prima apparizione della Madonna di Lourdes a Bernardette Subirous nella grotta di Massabielle sui Pirenei. “Ricorrere a Maria per la guarigione dalla malattia è un appello alla fede in Dio. Come il fisico necessita delle cure del medico- ha proseguito Giusti- così il nostro spirito ha bisogno di Dio. Infatti solo se applicando le giuste terapie, si guarisce nel corpo,  applicando i Dieci Comandamenti ed il Vangelo si guarisce nello spirito. Per essere buoni cristiani però – ha concluso il vescovo- dobbiamo essere in grado di sapere amare il nostro prossimo”.

 

Riproduzione riservata ©