Cerca nel quotidiano:


Inverno freddo: 69 persone al caldo sotto il tetto della Misericordia

Nel periodo tra il 24 febbraio e l’11 marzo si sono registrate in totale 69 presenze ed alle persone accolte sono stati forniti pasti serali caldi e prime colazioni al mattino

Giovedì 22 Marzo 2018 — 17:58

Mediagallery

Aderendo ad un invito rivolto a tutte le Misericordie della Toscana dal presidente regionale  Alberto Corsinovi, l’Arciconfraternita della Misericordia di Livorno, in occasione della eccezionale ondata di freddo che recentemente ha investito la Penisola, ha assunto l’iniziativa di approntare nei propri locali di via Verdi un ambiente con 6 posti letto che, in collaborazione con la Caritas Diocesana e con la Comunità di Sant’Egidio, sono stati posti a disposizione dei senza fissa dimora della città  di Livorno.

Nel periodo tra il 24 febbraio e l’11 marzo si sono registrate in totale 69 presenze ed alle persone accolte, tutte fornite di lenzuola, coperte, asciugamani ed effetti per la pulizia personale, sono stati forniti pasti serali caldi e prime colazioni al mattino.

Si è così evitato a tante persone in difficoltà di dover rimanere all’addiaccio in nottate particolarmente rigide con gravissimi rischi per la loro stessa sopravvivenza. Si è in, definitiva,  trattato di un piccolo gesto di umana e fraterna solidarietà, che ha evidentemente consentito alla Misericordia di operare in perfetta coerenza con il proprio scopo sociale, con i propri principi ispiratori e  con la propria stessa denominazione.

Riproduzione riservata ©