Cerca nel quotidiano:


La Misericordia di Gabbro compie 40 anni

La Misericordia di Gabbro nel 2018 compie 40 anni. In tre punti strategici di Castelnuovo della Misericordia, Gabbro e Nibbiaia installati defibrillatori semi automatici

Lunedì 12 Febbraio 2018 — 08:21

Mediagallery

La Misericordia di Gabbro nel 2018 compie 40 anni. Una giovane e bella realtà che deve essere festeggiata. Il mese di febbraio sarà quindi un mese ricco di iniziative non solo per il paese di Gabbro ma anche per le altre frazioni collinari con il “progetto colline cardio protette” che ha permesso di installare in tre punti strategici di Castelnuovo della Misericordia, Gabbro e Nibbiaia defibrillatori semi automatici. La realizzazione di questo progetto è stato possibile grazie al contributo della associazione, dei cittadini, delle associazioni del territorio e attività commerciali di Castelnuovo della Misericordia e del Circolo Cacciatori di Nibbiaia. Inoltre sono stati organizzati dei corsi di formazioni gratuiti in tutti e tre i paese per permettere alla cittadinanza di saper utilizzare correttamente questi strumenti.
Si è iniziato l’11 febbraio con l’inaugurazione alle ore 11 della colonnina dae a Castelnuovo della Misericordia, il 18 sarà la volta del Gabbro alle ore 16 sarà celebrata la Santa Messa a suffragio dei defunti da Don Luciano Musi, parroco del Gabbro negli anni 70 che ha fortemente voluto la presenza della Misericordia nel paese, e a seguire ci sarà la benedizione della colonnina dae e di un mezzo per trasporti sociali; infine il 25 febbraio si concluderà questo percorso con l’inaugurazione a Nibbiaia.

“La realizzazione di questo progetto – dice il governatore della Misericordia di Gabbro, Potenti Benedetta –  ci rende molto orgogliosi e ci dà molta soddisfazione saper di aver realizzato qualcosa di concreto per i paesi, un qualcosa di tangibile, un dono prezioso  a tutta la comunità.  Vorrei ringraziare particolarmente tutta la cittadinanza di Castelnuovo della Misericordia, le associazioni le attività commerciali che hanno finanziato l’acquisto dello strumento da posizionare nel loro paese e il Circolo Cacciatori Nibbiaia che ha contribuito affinché si riuscisse ad installare un Dae anche nel piccola frazione collinare di Nibbiaia”.

Riproduzione riservata ©