Cerca nel quotidiano:


Non puoi fare la spesa? Svs, Cri, Ordine di Malta e Coop a fianco dei più deboli

Ha preso il via anche a Livorno l'intesa nazionale fra Anci, Coop e Protezione Civile. Consegna gratuita grazie a SVS, CRI e Ordine di Malta, ecco i numeri

Lunedì 6 Aprile 2020 — 08:15

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Coop farà la sua parte garantendo un ingresso prioritario ai volontari e rimborsando l’associazione con 5 euro per ciascuna spesa fatta. Previsto anche un fondo cassa nel caso i volontari fossero sprovvisti di contanti

Prende il via anche nella nostra città il protocollo d’intesa nazionale firmato da Associazione nazionale comuni italiani (Anci), Coop e Protezione Civile per la consegna della spesa a domicilio destinata alle categorie di persone più fragili (anziane, malate o che hanno comunque difficoltà ad uscire di casa). Nello specifico sono due le associazioni che si occuperanno di consegnare la spesa a domicilio: SVS Società volontaria di soccorso, Croce Rossa Italiana e Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta. “Siamo molto soddisfatti di essere parte attiva in questo accordo con il Comune – commenta Alessio Cortopassi, responsabile della centrale operativa Svs – Inoltre, già prima della pandemia gestivamo la raccolta di prodotti rimasti invenduti tramite la Coop e siamo ancora una volta molto contenti di poter dare un aiuto concreto ai più deboli anche durante questa emergenza”. “La nostra associazione assiste le persone fragili della città già da molto tempo prima di questa pandemia – racconta Pier Paolo Sardi, responsabile del Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta – Fare parte di questo accordo ci rende ancora una volta onorati di poter contribuire ad assistere chi ha bisogno in un periodo così particolare”.
In questa iniziativa Coop farà la sua parte garantendo un ingresso prioritario ai volontari e rimborsando l’associazione con 5 euro per ciascuna spesa fatta. Previsto anche un fondo cassa nel caso i volontari fossero sprovvisti di contanti. Tramite un codice a barre che i volontari dovranno far passare alla cassa prima di chiudere il conto sarà erogata alle associazioni la cifra di 5 euro a spesa: in questo modo Unicoop intende dare un supporto concreto anche al volontariato della città. Attivo anche lo storico servizio “Ausilio per la spesa” a cura dei soci Coop volontari e dell’Auser che al momento consegnano la spesa a casa a 60 persone anziane che vivono sole.

Come funziona il servizio:
Per ordinare la consegna della spesa settimanale a domicilio bisogna contattare il numero 800/31.89.11 (Svs) attivo tutta la settimana anche il sabato e la domenica, oppure 0586 801100 (Croce Rossa Livorno), oppure 389/885.67.00 (Ordine di Malta) dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, comunicando la lista della spesa e l’indirizzo di consegna. I volontari effettueranno la spesa e provvederanno a consegnarla direttamente all’indirizzo indicato.

I supermercati Coop aderenti: Coop Levante, Coop La Rosa, Coop Via Mastacchi, Coop Via Toscana, Coop Mercato Li ( Porta a terra ex Iper) e Coop Porta a mare (ex cantiere Orlando)

L’assessore al sociale Andrea Raspanti: “Dall’inizio stiamo lavorando per evitare che le misure di distanziamento sociale necessarie a contenere l’epidemia si scarichino sulle spalle, già affaticate, delle persone più vulnerabili. Abbiamo attivato grazie a un finanziamento regionale un servizio a domicilio per gli anziani e, grazie alla collaborazione formalizzata da questo protocollo, potremo estendere la platea dei beneficiari. Voglio ringraziare Unicoop Tirreno per la disponibilità e le tante associazioni di volontariato che, coordinate dalla Caritas si sono messe al servizio di questo importante progetto. Il Comune sta ricevendo dal mondo del volontariato e in genere dal terzo settore un contributo essenziale, che deve essere valorizzato. La presenza di tanti volontari accanto alle istituzioni ci permette non solo di offrire un aiuto materiale a tante persone in difficoltà, ma anche di offrire loro concreta testimonianza della vicinanza della città, affinché si sentano meno sole”.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # GIGI

    COME FARE PER IL PAGAMENTO DELLA SPESA A DOMICILIO?

  2. # Derchiorba

    Io devo ringraziare l’Ordine di Malta e tutti i suoi volontari, ho fatto parte anch’io a questo gruppo e posso dire che sono eccezionali dal responsabile Pier Paolo Sardi e tutti gli altri ho lasciato per motivi famigliari e di salute, ma in questo momento avrei potuto dare il mio contributo, grazie per quello che fate continuate così Fabrizio Agilli

  3. # Maddalena

    mille grazie alla SVS ho incontrato sempre ragazzi/e in gamba e disponibilissimi. Grazie per quello che fate portando anche la spesa a casa. a nome di una famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.