Cerca nel quotidiano:


Santa Lucia, Misericordia di Antignano in festa: inaugurati 2 nuovi mezzi di soccorso

La nuova ambulanza, sulla fiancata, riporta una frase di monsignor Paolo Razzauti: "Servire è crescere, servire gli altri è servire se stessi"

Venerdì 14 Dicembre 2018 — 08:41

di Filippo Ciapini

Mediagallery

È stata celebrata, nella serata di giovedì 13 dicembre, la festa patronale “Santa Lucia” nell’omonima chiesa di Antignano-Banditella. Per l’occasione, dopo la tradizionale messa presieduta dal proposto di Cascina Don Paolo Paoletti, sono stati inaugurati e benedetti i due nuovi mezzi di soccorso della Misericordia di Antignano, nello specifico uno scooter ed un’ambulanza che scenderanno in strada al servizio della popolazione ed acquistati grazie ai contributi ricevuti dalle donazioni, dal 5 per 1000 e dalle quote associative. Il mezzo a quattro ruote, sulla fiancata, recita una frase di monsignor Paolo Razzauti: “Servire è crescere, servire gli altri è servire se stessi”. La nuova ambulanza è dedicata alla memoria di Giorgio Terreni storico confratello deceduto lo scorso anno che ha dedicato una vita per la Confraternita nel servizio attivo insieme all’intera famiglia, Al taglio del nastro erano presenti anche il direttore della Misericordia di Antignano Fabio Cecconi, il governatore della Misericordia di Antignano Stefano del Vivo e l’assessore al sociale Leonardo Apolloni.
Il 2019 sarà poi l’anno nel quale si ricorderanno i 120 anni di fondazione del servizio di soccorso anche se la presenza della Confraternita di Santa Lucia ad Antignano risale al 1400.
Un impegno futuro che vedrà l’impegno nella formazione di nuovi volontari per i servizi sociali e di soccorso, il potenziamento dei servizi di carità per le persone in disagio sociale, la diffusione del progetto di defibrillazione con la campagna “Batticuore” per nuovi defibrillatori e la formazione dei cittadini, intervento di recupero nella storica sede di Antignano in Via Duca Cosimo con nuovi servizi sanitari e sociali per la comunità ed il proseguimento dell’impegno nei servizi di soccorso 118 e protezione civile. Sarà una Misericordia che, nel rispetto dei propri valori cristiani, sarà sempre più vicina a tutti coloro che richiedono aiuto.

Riproduzione riservata ©