Cerca nel quotidiano:


Soroptimist premia la dottoressa Lenti per l’impegno nella lotta al Coronavirus

Il primo progetto varato dal Club in data assai precoce, il 14 marzo 2020, è stata una campagna di raccolta fondi per l’ospedale di Livorno che ha raggiunto la cifra di  6164,47 euro, che sono stati  utilizzati per l’acquisto di prodotti di prima necessità

Sabato 6 Giugno 2020 — 17:30

Mediagallery

Fiorella Chiappi, ha consegnato a Veronica Lenti, specializzanda in farmacia ospedaliera, un premio di 500 euro come riconoscimento della particolare dedizione con cui la dottoressa Lenti ha lavorato nei vari servizi della farmacia ospedaliera

Il 5 giugno, in presenza della dottoressa Francesca Azzena, direttrice della farmacia dell’ospedale di Livorno, la presidente del Soroptimist Club di Livorno, Fiorella Chiappi, ha consegnato a Veronica Lenti, specializzanda in farmacia ospedaliera, un premio di 500 euro come riconoscimento della particolare dedizione con cui la dottoressa Lenti ha lavorato nei vari servizi della farmacia ospedaliera, in occasione dell’emergenza da coronavirus, e come augurio per una brillante evoluzione professionale.
L’istituzione di questo premio è solo una delle iniziative promosse del Soroptimist Club di Livorno durante la pandemia che, come sappiamo tutti,  ha colpito pesantemente  il nostro paese. Il primo progetto varato dal Club in data assai precoce, il 14 marzo 2020, è stata una campagna di raccolta fondi per l’ospedale di Livorno che ha raggiunto la cifra di  6164,47 euro, che sono stati  utilizzati per l’acquisto di prodotti di prima necessità – gel, alcool – e di un elettrocardiografo con carrello destinato al Reparto di Terapia intensiva. A intervenire generosamente sono state le socie del Club e molte persone amiche che in questo modo hanno consentito di rispondere concretamente alle esigenze dei reparti ospedalieri che improvvisamente si sono trovati coinvolti in un’emergenza sanitaria di dimensioni imprevedibili.  Successivamente, nel mese di aprile, il Soroptimist Club è intervenuto nuovamente con il Service “Insieme SI può” raccogliendo la cifra di 2050 euro che ha destinato alla Caritas di Livorno per far fronte alle esigenze dell’infanzia e all’emergenza alimentare, sempre più urgente.

A queste iniziative, che hanno lavorato sul terreno concreto della raccolta fondi, si aggiunge l’adesione del Soroptimist Club di Livorno a due sportelli di ascolto istituiti dal Soroptimist Nazionale, un’adesione resa possibile dalla disponibilità di alcune professioniste del Club. Un servizio di assistenza psicologica, che offre una consulenza gratuita (tel. 02.54.62.611) e un servizio di orientamento commercialiste (tel. 02. 546.26.11). Si tratta di due sportelli tuttora attivi e contattabili ai quali può rivolgersi chiunque.

 

Riproduzione riservata ©