Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Strabilianti, ecco il programma completo dell’evento dedicato al mondo paralimpico

Mercoledì 7 Settembre 2022 — 10:55

Una tre giorni dedicata agli atleti, alla tecnologia, alle soluzioni e alle attrattività con il patrocinio del Comune di Livorno, dell'Ufficio scolastico provinciale, della Questura e con la collaborazione della Fondazione Caponi

Dal 15 al 17 settembre sport, tecnologia ed attrattiva per tutti gli sportivi. Il sindaco Luca Salvetti: "Un segnale di cambiamento"

di Giulia Bellaveglia

“Strabilianti”. Di nome e di fatto. Proprio questo è il titolo attribuito all’evento dedicato allo sport paralimpico in programma dal 15 al 17 settembre (clicca qui per leggere il programma completo) negli spazi degli Hangar creativi (ex magazzini Atl). Una tre giorni rivolta agli atleti, alla tecnologia, alle soluzioni e alle attrattività messa in piedi grazie al patrocinio del Comune di Livorno, dell’Ufficio scolastico provinciale e della Questura, e con la collaborazione della Fondazione Caponi. “Un’avventura che ci porta a conoscere un mondo diverso – spiega la presidente del Comitato Michela Castellani – Nel nostro gruppo sono arrivate molte persone, amici che condividono con noi la passione per lo sport, in particolare per quello che promuove tutte le abilità e ci rende felici. Abbiamo raccolto intorno a noi competenze importanti, come la Scuola Superiore Sant’Anna, l’Università di Pisa e l’Università di Firenze. Abbiamo deciso di raccontare cose che non siano solamente emotive, ma che siano avvalorate anche da una tecnologia che è alla base dell’attività fisica. Andremo ad intercettare circa 450 studenti che sono stati coinvolti e che avranno l’opportunità di assistere alla coniugazione tra qualcosa per cui gioire e qualcosa per cui faticare, ma anche qualcosa per cui provare soddisfazione”. Il 16 e il 17 settembre al Campo Magnozzi si giocherà un torneo di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre suddivise in due gironi. La finale vedrà la rappresentativa dei calciatori delle otto squadre contro una presenza di personaggi famosi livornesi. “Tutto ha avuto inizio quando decidemmo di premiare Ambra Sabatini, la ragazza livornese/grossetana che ha vinto i 100 metri alle ultime Paralimpiadi – dice il sindaco Luca Salvetti – In quell’occasione c’era un’atmosfera particolare di condivisione e gioia. Quella premiazione poteva essere la base di qualcosa di speciale che Livorno può offrire a questo mondo. All’ultima edizione delle Paralimpiadi ho notato che, per la prima volta, tutti ci siamo trovati ad esultare per Jacobs e Tamberi e a farlo nello stesso modo per la tripletta sui cento metri delle ragazze delle Paralimpiadi. Un segnale di cambiamento al quale la città può e vuole rispondere con il proprio contributo. Da lì è iniziato un percorso che ci ha portati fin qui, fino a un evento veramente strabiliante, con la doppia di soddisfazione di recuperare strutture rimaste inutilizzate come quella degli ex depositi Atl”. “Lo sport per noi è una cosa unica, senza differenze – aggiunge il delegato provinciale del Coni Giovanni Giannone – Anche a livello nazionale stiamo dialogando per cercare di unire in un unico evento olimpiadi e paralimpiadi, un percorso lungo e complesso. A Livorno abbiamo grandissimi campioni, facciamo grandi cose e sono sicuro che anche questa occasione sarà un’eccellenza a livello nazionale”. Per tutti i dettagli sulla è possibile consultare le pagine Facebook ed Instagram della manifestazione.

Condividi:

Riproduzione riservata ©