Cerca nel quotidiano:


Al Goldoni il “Lago dei Cigni” con il Balletto di San Pietroburgo

I costumi e le scenografie sono state create appositamente per il tour italiano sulla base dei canoni artistici del grande Teatro Imperiale Russo

mercoledì 28 novembre 2018 11:05

Mediagallery

Ultimissimi posti disponibili al Teatro Goldoni per il “Lago dei cigni”, l’immortale opera di Pëtr Il’ič Čajkovskij, chegiovedì 29 novembre, alle 21 vedrà protagonista il prestigioso Balletto di San Pietroburgo: un “sold out” preannunciato per uno dei balletti più famosi del mondo, che continua a mantenere intatto tutto il suo fascino per l´atmosfera lunare che accompagna l´apparizione di Odette, per il doppio ruolo di Odette-Odile, cigno bianco e cigno nero, per l´eterna lotta fra il Bene e il Male.

Lo spettacolo, organizzato e promosso, dalla Fondazione Teatro Lirico Siciliano per la sezione “Eventi” del cartellone del Goldoni, si avvarrà delle celeberrime coreografie di Marius Petipa a cui si deve la consacrazione dell’opera nel 1895 pochi mesi dopo la scomparsa del suo autore.

La trama, decisamente romantica, racconta la storia della principessa Odette vittima di un perfido sortilegio da parte del malefico mago Rothbart, a cui ha negato il suo amore: costretta a trascorrere le ore del giorno sotto le sembianze di un cigno bianco, potrà salvarsi soltanto alla fine della tormentata vicenda da un giuramento d’amore da parte del principe Sigfrid.

Il Balletto di San Pietroburgo “Classical Ballet Tradition” o anche anticamente chiamato “Balletto sul Neva”  è una storica compagnia privata fondata a San Pietroburgo nel 1877. Nasce per volontà di nobili borghesi russi con lo scopo di divulgare la grande tradizione del balletto classico. Il corpo di ballo è formato da 38 ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa e Perm, nonché vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto. Il repertorio della Compagnia include tutti i titoli  classici ed è stata protagonista di numerose tournée internazionali in Germania, Francia, Spagna, Sud Africa, Argentina, Stati Uniti, Brasile e Cina, riscuotendo ovunque grande apprezzamento di pubblico e di critica.

I costumi e le scenografie sono state create appositamente per il tour italiano sulla base dei canoni artistici del grande Teatro Imperiale Russo. Le scenografie e le coreografie rispettano le regole tecniche e grafiche della classica produzione di Marius Petipa, impegnando a tal fine i migliori scenografi russi di questi ultimi anni.

Info: www.goldoniteatro.it

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.