Cerca nel quotidiano:


In Goldonetta “Chopin e i suoi eredi”

Il pianista polacco Kamil Pacholec inaugura la decima edizione di "Classica con gusto"

giovedì 06 dicembre 2018 09:15

Mediagallery

Chopin, Haydn e Beethoven, Brahms, Liszt, Tchaikovsky ed alcune sorprendenti rarità: sarà un viaggio appassionante tra la grande musica ed i più famosi compositori quello offerto dalla nuova edizione di “Classica con gusto”, la rassegna di musica da camera della Fondazione Teatro Goldoni di Livorno con il progetto artistico del maestro Carlo Palese e la collaborazione di Menicagli Pianoforti, giunta alla decima edizione.

Giovedì 6 dicembre, alle 21 concerto di apertura con “Chopin e i suoi eredi” dove ascolteremo la musica più celebre di Chopin eseguita dal pianista polacco Kamil Pacholec ed alcune rarità di Paderewski e Szymanowski che testimoniano il luminoso sviluppo della Polonia in ambito musicale. Pacholec è considerato una delle più grandi promesse del panorama concertistico internazionale. Non ancora ventenne si è già affermato in molti concorsi musicali e nel gennaio di quest’anno ha vinto all’unanimità il Primo premio nel Livorno Piano Competition, la prestigiosa competizione pianistica della nostra città. Tra le sue più significative apparizioni, il Festival Chopin a Duszniki Zdroj, il Festival parigino “Chopin a Paris”, il  Festival Chopin a Nohant in Francia e il Festival Paderewski Raleigh in USA, che ha suscitato entusiastiche recensioni. Dal 2016 Kamil è inserito nel programma “Giovani Talenti” del  Fryderyk Chopin National Institute.

La serata si aprirà con “Mazurke  op. 24” (n.1, 2 e 4) di Chopin, autore di cui saranno proposti all’ascolto “Tre Valzer op. 34” e “Grande Polacca brillante” a cui si alterneranno i non meno appassionati lavori “Variations in Sib minore op. 3” di Karol Szymanowski e “Minuetto” di Ignacy Jan Paderewski.

Si ricorda che è ancora possibile abbonarsi alla stagione di “Classica con gusto”: sette gli appuntamenti in cartellone con alcuni dei migliori interpreti del panorama artistico nazionale ed internazionale ed una formula che per il decimo anno consecutivo manterrà intatta la sua fortunata formula. Lo spazio teatrale della Goldonetta si trasformerà così idealmente in un “salotto” familiare per avvicinare sempre più la musica ed i suoi interpreti agli spettatori: ogni sera si avrà, infatti, la possibilità di conoscere e dialogare con gli artisti protagonisti sia prima che dopo l’evento musicale, fino al consueto drink finale offerto dagli organizzatori.

Tutte le informazioni su www.goldoniteatro.it.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.