Cerca nel quotidiano:


“Vincente e piazzato”, vernacolo in Fortezza Vecchia

Appuntamento con il vernacolo domenica sera, 22 luglio, ore 21,30, in Fortezza Vecchia con la commedia “Vincente e piazzato” di Consalvo Noberini

venerdì 20 luglio 2018 20:30

Mediagallery

Quilivorno.it, in collaborazione con Cronosax, ha messo in palio alcuni biglietti omaggio ai lettori che per primi hanno inviato una mail a [email protected] con oggetto “Vincente e piazzato”.

Appuntamento con il vernacolo domenica sera, 22 luglio, ore 21,30, in Fortezza Vecchia: a presentare l’humor ironico, dissacrante e beffardo e la satira intelligente della quotidianità vista in chiave labronica sarà la commedia “Vincente e piazzato” di Consalvo Noberini. La commedia nasce nei primi anni Novanta ed ha come filo conduttore l’annoso problema che ancor oggi affligge il rione di Ardenza: la trafficatissima via Aurelia. E’ qui che una famiglia popolare lega le proprie giornate al traffico ed ai rumori infernali che la strada offre di continuo. La storia si dipana tra i rapporti della famiglia di Nullo Parenti con una vicina pettegola, Goliarda, ed una serie di circostanze inerenti un’eredità che l’avvocato Del Menga del foro di Lucca, patrocina per un cliente. I personaggi sapientemente creati dall’immaginazione dell’autore, sono integrati tra loro in una sorta di esilarante mosaico. Troveremo il figlio di Nullo Parenti che per volere del padre e della sua passione per le corse si chiama Ribot; ci sarà una nonna battagliera, Ada, livornesissima, da sempre in guerra col genero, la moglie Bice, costretta da sempre a sorbirsi continue perdite alla sala scommesse; una fidanzata di provincia, Samantha, un po’ altezzosa ed anche un prete, don Medoro, che attraverso il verbo di Cristo tenterà di rimettere in carreggiata l’anarcoidismo della famiglia Parenti. Spumeggiante il finale, carico di colpi di scena che ricreano un autentico fuoco d’artificio sul palcoscenico. La commedia inizia con un breve prologo che dà allo spettatore l’aiuto per comprendere meglio la collocazione temporale delle scene. “Vincente e Piazzato” del Noberini, rappresentata nel corso degli anni da varie compagnie amatoriali, torna in scena in Fortezza Vecchia grazie alla compagnia “La Piazzetta”. Esprime appieno il sorriso e l’ironia tipica livornese, attraverso situazioni esilaranti descritte con maestria, in un vernacolo moderno senza l’utilizzo delle “maschere” tradizionali ma con un linguaggio semplice e pulito fatto di battute veraci senza volgarità. Le prenotazioni e la prevendita sono ufficialmente aperte. Per info: 338-9968869, la prevendita è in corso presso il Bar-Fortezza Vecchia.

Ecco gli attori in scena: Consalvo Noberini (Nullo Parenti), Franca Benetti (Bice), Roberto Bianchi (Don Medoro), Clara Campinetti (Ada), Maria Elena Vecere (Goliarda), Enrico Freschi (avvocato Del Menga), Veniero Tonfoni (Ribot), Silvia Vignali (Samantha). Scenografo: L. Troiano Regista: L. Ronsichi Suggeritrice: N. Colantuoni. Attaccapanni: A. Lessi.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive